CarraraFiere insoddisfatta del servizio Telecom

La società organizzatrice delle manifestazioni fieristiche di Carrara intende citare per danni l’ex monopolista Tlc

CarraraFiere non è contenta del servizio Telecom. La società che gestisce i padiglioni fieristici di Carrara ha già dato mandato all'ufficio legale con l'intento di citare per danni la Telecom di Marco Tronchetti Provera.
Motivo del contendere la fornitura delle speciali linee telefoniche che Telecom si era impegnata a realizzare per la rassegna ItPmi: un complesso impianto Adsl con 2 megabyte di potenza per le connessioni veloci a Internet destinate agli oltre 60 espositori. E così ItPmi che rimarrà aperta fino al 25 novembre non potrà offrire ai propri espositori servizi telefonici avanzati e alle prime ore della giornata nessuno aveva neppure il collegamento internet: «Abbiamo firmato il contratto lo scorso 8 ottobre - ricorda Paris Mazzanti, direttore generale di CarraraFiere -. Ma pur avendo un mese e mezzo a disposizione per realizzare l'impianto, Telecom non ha fatto niente fino all'ultimissimo momento. Risultato: quando stamani alle 9,30 la manifestazione si è aperta, non funzionava nessuna delle postazioni informatiche dei nostri espositori. I quali hanno potuto cominciare a connettersi con Internet soltanto varie ore dopo».
«Evidentemente - ha commentato Luigi Danesi, presidente dell'ente - Telecom non è più in grado di far fronte ai propri impegni: Su ItPmi CarraraFiere ha investito capitali ed energie ingenti. In una manifestazione così specializzata, addirittura alla sua prima edizione, non aver poter garantire fin dall'inizio le connessioni Internet agli espositori ha rappresentato un danno economico e d'immagine sensibilissimo. Ritengo dunque giusto che Telecom sia chiamata a risarcirci».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here