Canon: mobilità e cloud sulle multifunzione imageRunner

Saranno disponibili da febbraio le tre nuove serie di stampanti multifunzione imageRunner Advance studiate per abilitare gli utenti al mobile e annunciate da Canon Europe per offrire ai partner soluzioni ottimizzate e in grado di ridurre i costi complessivi legati alle attività di stampa dei clienti.
Canon_WoodstockParliamo di quella che in una nota ufficiale Dan Woodstock, Product Marketing Manager, Canon Europe, ha definito la più forte line-up rilasciata sul mercato da Canon per offrire controllo intuitivo, funzioni di connettività cloud semplici e l’integrazione con una vasta gamma di soluzioni per il moderno workflow documentale.

In sostituzione delle precedenti serie C250/350, C3300 e 4200, le nuove imageRunner Advance C255/355 A4 a colore, imageRunner Advance C3500 A3 a colore e imageRunner Advance 4500 A3 mono dotate degli stessi livelli di personalizzazione e degli stessi display touch a colori si basano, infatti, sulla piattaforma condivisa imageRunner Advance Gen3. Dotata di interfaccia utente smartphone-like e già utilizzata per le serie 6500, C5500 e C7500, quest’ultima è stata ideata da Canon per integrare i vari dispositivi hardware presenti in azienda ed estendere l’esperienza acquisita su di una gamma più nutrita di dispositivi.
Ecco, di seguito, tutti i plus che caratterizzano gli ultimi rilasci.

1Controllo intelligente del costo stampa

imageRunner Advance C255-C355 series

Si apre così ai partner l’opportunità di associare ai dispositivi un ampio numero di servizi: dall’installazione alla gestione della flotta, dalla diagnostica al controllo remoto consentendo agli It manager e ai provider di servizi di controllare lo stato dei dispositivi, accedere alle informazioni relative ai sistemi installati e operare in modalità remota utilizzando la piattaforma a disposizione come infrastruttura di servizio. La piattaforma condivisa su cui si basano anche gli ultimi dispositivi annunciati da Canon permette, infatti, controllo intelligente dei costi di stampa, gestione e ripristino da remoto, per una maggiore efficienza operativa.

2Mobile first

Come in tutti i modelli della serie imageRunner Advance di terza generazione, la nuova piattaforma supporta, inoltre, ambienti di lavoro agili con l’aggiunta di connettività mobile “out of the box”, grazie a una gamma di opzioni a copertura di configurazioni specifiche per bilanciare capacità di stampa e scansione mobile con specifiche di sicurezza. Da qui il supporto confermato per un vasto range di applicazioni di gestione dei documenti mobili, tra cui gli standard di settore Apple AirPrint, Google Cloud Print e Mopria. Nella medesima ottica, è da leggere l’inclusione con uniFlow, piattaforma di servizi documentali di casa Canon per offrire funzionalità avanzate a supporto di spazi di lavoro agili che utilizzano dispositivi intelligenti per migliorare l’efficienza del lavoro.

3Cloud first

imageRunner Advance C3500 series

Anche in ottica cloud i nuovi annunci non tradiscono le aspettative e propongono accesso da ovunque ai documenti digitali, nonché la creazione di file convertiti ed elaborati con software per automatizzare i processi di business e inviati a sistemi di cloud storage, come Google Drive, Evernote, Dropbox e altri ancora, per supportare i nuovi standard di collaborazione.

4Costi di installazione ridotti

Standardizzate numerose funzionalità, ora i dispositivi imageRunner Advance di terza generazione promettono di favorire anche la riduzione dei costi di installazione dell’intera flotta, garantendo al contempo una gestione e una manutenzione centralizzata delle configurazioni, delle applicazioni e delle licenze.

5Riduzione dei tempi di apprendimento

Offrendo la medesima esperienza utente su tutti i sistemi, l’utilizzo della stessa piattaforma permette, inoltre, di ridurre i tempi di apprendimento, con conseguente uniformità dei processi di stampa, scansione e gestione documentale.

6Riduzione dell’inventario

imageRunner Advance 4500 series

Con le nuove serie imageRunner Advance C255/355 e C3500 sarà, inoltre, possibile ridurre i costi di stock, in quanto diverse parti dei multifunzione, come toner e tamburi, sono identiche a quelle dei modelli precedenti. Ad esempio, la serie imageRunner Advance 4500 implementa le stesse opzioni di finitura disponibili sui dispositivi imageRunner Advance serie C5500.

7Riduzione degli interventi

Di conseguenza, grazie alla disponibilità di parti di ricambio identiche per diverse linee di dispositivi, le nuove serie imageRunner Advance C255/355 e C3500 ottimizzano la gestione dei materiali di ricambio riducendo, di fatto, i costi di intervento calcolati nell’ordine di circa il 16 per cento nel caso della serie imageRunner Advance C255/355 e dell’11,7 per cento per la serie imageRunner Advance C3500. A sua volta, la nuova serie imageRunner Advance 4500 dispone, di parti di ricambio con cicli di vita più lunghi e, oltre ai costi di servizio, promette anche di ridurre la necessità di sostituzione frequente del tamburo, dell’unità di sviluppo o del fusore, assicurando continuità operativa e migliore produttività generale.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here