Canale in primo piano nella riorganizzazione di 3Com

Le perdite del Q4 2001 sono in linea con le stime fornite all’inizio di giugno. L’obiettivo è tornare alla profittabilità entro un anno. Italia isola felice anche grazie all’apporto dei partner, fondamentali per approcciare le Pmi

L'aria che tira in casa 3Com non è ancora di quelle che fanno tirare un respiro di sollievo e tutto il management ne è consapevole, ma non è per questo meno ottimista sul futuro. 3Com ha il mutamento nel proprio codice genetico - spiega Riccardo Ardemagni, managing director di 3Com Italia -, e sta attraversando una fase di profondo cambiamento analoga ad altre già vissute in passato e che le hanno permesso di restare sul mercato.


La società ha chiuso il Q4 con un fatturato in linea con le stime fornite all'inizio del mese e pari a 468 milioni di dollari. La perdita netta è stata di 518 milioni di dollari, pari a 1,52 dollari per azione. Le spese operative, comprese quelle di ammortamento di beni intangibili e di ristrutturazione ammontano a 452 milioni di dollari. L'obiettivo adesso è tornare al cash flow positivo entro il Q2 2002, per recuperare profittabilità nel Q4 del prossimo anno. Per riuscirci, 3Com ha deciso di focalizzarsi su due aree, connettività e Lan switching, infrastruttura wireless e Ip Telephony, con il rialscio di nuovi prodotti praticamente a ogni trimestre, per lo sviluppo dei quali ha intenzione di investire buona parte degli 1,6 miliardi di dollari in liquidità.


L'Italia sembra essere un'isola felice per la società di Santa Clara, premiata dalla decisione di puntare sullo small medium business. Per approcciare il quale si rivela fondamentale l'apporto di un canale fortemente fidelizzato negli ultimi tempi col programma Focus e arricchitosi di recente con i Voice Solution Partner (Vsp), attualmente dieci, addestrati per installare le soluzioni Pbx e di Lan Telephony. Anche per loro l'acquisto dei prodotti 3Com passa sempre dai distributori ufficiali, Actebis, Algol, Anixter, Azlan, Cdc, Esprinet, Ingram Micro e Tech Data.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here