Caldera sta per introdurre licenze open source modificate

Ransom Love, Ceo di Caldera Systems, pensa che le recenti critiche di Microsoft nei confronti della politica di licenze pubbliche adottata da Gnu siano giuste e che l’approccio dell’organizzazione non abbia alcun senso, commercialmente parlando. Di con …

Ransom Love, Ceo di Caldera Systems, pensa che le recenti critiche di Microsoft nei confronti della politica di licenze pubbliche adottata da Gnu siano giuste e che l'approccio dell'organizzazione non abbia alcun senso, commercialmente parlando. Di conseguenza, Gnu sta per proporre un meccanismo di licenze non Gpl (General Public License), uno più simile alle licenze di tipo Bsd. Secondo Love, Microsoft sta attaccando il meccanismo delle Gpl proprio nel loro punto debole e cioè chiedendosi come le società possano costruire modelli commerciali basati su Gpl della Free Software Foundation che possano essere supportabili. Anche Caldera nutre gli stessi dubbi in proposito, non tanto riguardo al fatto che il modello Gpl possa essere il migliore per lo sviluppo dell'Open Source, quanto piuttosto come il sistema Gpl possa essere adatto al software open source che viene venduto. Secondo il Web site della Free Software Foundation, le cosiddette licenze modificate Bsd sono considerate compatibili con quelle Gpl, a differenza di quelle Bsd originali. Altre licenze di software free che non sono considerate pienamente compatibili con Gpl dalla Free Software Foundation comprendono quella di Apache, la Mozilla Public License, la Ibm Public License e la Sun Public License. Non è ancora certo quando e come Caldera introdurrà il nuovo modello di licenza.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here