Calano gli utili per Sony

Continua la riorganizzazione del gruppo, con nuovi focus. Attenzione al digitale, agli Lcd, all’imaging.

29 gennaio 2004 Fatturato in lievissima crescita e profitti in calo per Sony, che chiude il terzo trimestre con un fatturato di 21,7 miliardi di dollari, in crescita dello 0,7% rispetto al pari periodo del precedente esercizio, ma con un utile in calo del 26% a 866 milioni di dollari, pari a 94 cent ad azione, a causa di spese di ristrutturazione e di riorganizzazione, che hanno interessato in misura prevalente l'area consumer electronics.
Nel trimestre in esame, la società ha cercato non solo di proseguire lungo il cammino di razionalizzazione già intrapreso, ma ha anche cercato di potenziare le proprie leve di business con il lancio di nuovi modelli di televisori Lcd, Dvd recorder e camcorder, oltre a sviluppare in modo significativo la propria presenza nel comparto delle fotocamere e dei pc, con il rinnovo della linea Vaio.
Per quanto riguarda l'immediato futuro, ferma restando la volontà di arrivare al sessantesimo anno di vita nel 2006 in perfetta salute, Sony avrebbe dichiarato l'intenzione di rafforzare il business dei semiconduttori con investimenti per 5 miliardi di dollari in due anni, e la decisione di non farsi scappare le opportunità sul fronte Lcd, in questo caso grazie a una joint venture già operativa con Samsung.
Limitate le difficoltà sul fronte gaming: diminuisce il fatturato, che cala del 4,5% a 3,4 miliardi di dollari, a causa del downpricing nell'hardware. Cresce di converso il business legato alla vendita di software.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here