Ca e AmberPoint lanciano nuovi strumenti di gestione per i servizi Web

Arriveranno sul mercato entro la fine dell’anno i prodotti delle due aziende, Unicenter Web Services Distributed Management ed Exception Manager.

1 Ottobre 2003 Mettendo a frutto la tecnologia acquisita da Adjoin Solutions nello scorso luglio, Computer Associates si appresta adesso al lancio del nuovo tool Unicenter Web Services Distributed Management (Wsdm), adoperandosi allo stesso tempo (in compagnia di Ibm e Talking Blocks, che presto sarà acquisita da Hewlett-Packard) per la creazione di standard per la gestione dei servizi Web. Ca ha implementato il prodotto di Adjoin con nuove caratteristiche e funzionalità, integrando successivamente il tool con la console Unicenter, i cui operatori potranno così ricevere segnalazioni e allarmi dallo strumento di gestione dei servizi Web. Unicenter Wsdm sovrintenderà alle transazioni dei Web service e ottimizzerà le generali performance degli stessi servizi (basati su parametri configurati dagli operatori), monitorandone inoltre il corretto funzionamento e la disponibilità. Nel momento in cui il livello delle prestazioni cala, il sistema invia un allarme alla propria console o a quella centralizzata Unicenter, o ancora a una casella di posta elettronica.
Anche AmberPoint, dal canto suo, si sta mostrando molto attiva nello sviluppo di applicazioni per la gestione dei servizi Web. Dopo aver già lanciato nei mesi scorsi i tool Management Foundation e Service Level Manager, nelle prossime settimane l'azienda toglierà i veli a Exception Manager, strumento sviluppato per identificare le falle dei servizi Web a livello di sistema e di processo di business. Exception Manager identifica automaticamente gli errori, li frammenta in piccoli pezzi che vengono analizzati da agenti individuali, quindi li raccoglie e analizza il loro feedback per isolare il problema.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here