Byod: come sdoganare i dispositivi mobili sul luogo di lavoro

Ibm Endpoint Manager for Mobile Devices gestisce e protegge smartphone e tablet per Apple iOs, Android, Symbian e Windows.

Ibm ha annunciato un nuovo software che dovrà aiutare le imprese a fronteggiare l'esplosione dell'utilizzo degli smartphone e dei tablet sul luogo di lavoro, fenomeno conosciuto come Byod, Bring your own device.

Si tratta di Endpoint Manager for Mobile Devices, soluzione unica per proteggere e gestire smartphone e tablet con Apple iOs, Google Android, Nokia Symbian, Microsoft Windows Mobile e Windows Phone, così come i laptop, i desktop e i server.

Il software estende le funzionalità di sicurezza in modo tale da fronteggiare i nuovi rischi derivanti dal trend di crescente utilizzo del proprio dispositivo mobile.

Installabile secondo Ibm nel giro di poche ore, consente di stabilire le politiche da applicare in remoto, identificare potenziali compromissioni dei dati e cancellare il contenuto dai dispositivi in caso di furto o smarrimento.
Il software aiuta a configurare e ad applicare le politiche aziendali riguardo al codice di accesso, alla crittografia e alle impostazioni delle Vpn (Virtual Private Network).

Ibm Endpoint Manager for Mobile Devices è creato sul software BigFix, azienda acquisita da Ibm nel 2010.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here