Il business digitale ha raggiunto un punto di svolta nella macro-area Emea, Europa, Medio Oriente e Africa. È quanto emerge da un sondaggio effettuato dalla società di ricerca e consulenza Gartner.

Secondo il sondaggio, il 35% dei Cio dell’area Emea intervistati sono pronti a scalare le proprie iniziative digitali. Ciò rappresenta un incremento rispetto al 20% dello scorso anno, sempre secondo il sondaggio annuale Gartner sui Cio a livello globale.

Secondo Andy Rowsell-Jones, vice president e distinguished analyst di Gartner, i Cio dell’Emea stanno dando l'esempio nel raccogliere i risultati delle iniziative digitali. Il successo nell'evoluzione di scala è più alto in Emea che tra i Cio in Nord America, America Latina e Asia-Pacifico.

Emea: cambiano i lavoro e i modelli di business

Il campione Emea rappresenta quasi 5 trilioni di dollari in revenue e budget del settore pubblico, e 79 miliardi di dollari di spesa IT. E saranno ancora di più i soldi spesi per l'IT in futuro. Gartner prevede infatti che i budget IT nell'area Emea aumenteranno in media del 3,3% nel 2019.

La maturità del business digitale in Emea può essere rilevata anche osservando i tipi di lavoro interni esistenti nell’area. Nell'Emea, il 31% dei Cio intervistati ha affermato che le proprie organizzazioni dispongono di un cloud architect. Il 17% che hanno internamente un digital workplace leader e il 13% che ha assunto un algorithm designer.

Il 47% dei Cio dell'Emea intervistati ha riferito che le proprie organizzazioni hanno già cambiato modelli di business o sono in procinto di farlo. Il 58% dei Cio intervistati assume un ruolo di primo piano o è fortemente coinvolto nel cambiamento del business model .

Per il 39% delle organizzazioni Emea che attraversano un cambiamento di business model, i principali driver sono due. Il desiderio di rispondere alle richieste in evoluzione dei consumatori, tra cui un miglior servizio clienti. E la necessità di proteggere la reputazione del proprio marchio.

Il sondaggio ha mostrato che i Cio dell'Emea stanno concentrando i loro sforzi nel migliorare la customer experience. Fanno ciò facilitando l’engagement con le loro organizzazioni (49%) e utilizzando il business digitale per ridurre il costo dell’engagement  (46%).

Le iniziative digitali sono la priorità di business numero uno per il 29% dei Cio nell'area Emea, per il resto dell'anno e per l'anno prossimo. Ciò significa che la spesa per le nuove tecnologie aumenterà.

L'intelligenza artificiale è una realtà

Il sondaggio ha rilevato che il 44% dei Cio Emea intervistati destinerà la maggior parte delle nuove spese per business intelligence/data e analytics. Il 41% alla cybersecurity e il 37% a iniziative di business digitale (incluso il marketing). Queste saranno le tre aree tecnologiche più finanziate nel 2019.

L'intelligenza artificiale si è posizionata al sesto posto tra le spese nuove o incrementate per il 2019. Tuttavia, è stata identificata al primo posto come settore tecnologico rivoluzionario, seguita da data e analytics.

I risultati del sondaggio mostrano anche una maturazione dei casi di utilizzo dell’intelligenza artificiale nell’area Emea. Quest'anno, le interfacce vocali (in particolare i chatbot) e l'ottimizzazione dei processi sono tra le prime cinque tecnologie che i Cio Emea hanno già implementato o implementeranno nei prossimi 12 mesi.

"L'intelligenza artificiale è diventata mainstream. Ora è una tecnologia che si interfaccia con i clienti e lo staff operativo interno ", ha affermato Rowsell-Jones.

Per quanto riguarda l'implementazione, non sorprende che la cybersecurity sia stata classificata come la prima tecnologia di deployment digitale in Emea. I Cio intervistati hanno aumentato il deployment di cybersecurity anno dopo anno, con l'86% che lo ha già implementato o che prevede di farlo nei prossimi 12 mesi. Ciò rappresenta un aumento di 10 punti percentuali rispetto al risultato dello scorso anno.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito Gartner, a questo indirizzo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here