Bull al collasso invoca nuovi aiuti dal Governo

Previa autorizzazione della Commissione Europea, il Governo Jospin dovrebbe erogare al produttore un prestito per 350 milioni di euro, dopo i 100 concessi a novembre

Bull non riesce a uscire dalla crisi. Ma a
correre in suo aiuto, ancora una volta, potrebbe proprio essere il Governo
francese che, previa autorizzazione della Commissione Europea, erogherà altri
350 milioni di euro in aggiunta al prestito di oltre 100 milioni effettuato lo
scorso mese di novembre. Ma la società, che è passata dai 46mila dipendenti del
1988 ai 10.700 di fine 2001, sembra essere prossima al collasso. L'anno fiscale
dell'ex colosso It d'Oltralpe si è chiuso con perdite nette per 253 milioni di
euro, rispetto ai 242,8 riportati nel 2000. E ora la società torna a parlare di
un ulteriore riduzione del personale che, molto probabilmente, interesserà non
meno di 1.500 dipendenti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here