Brevetti incrociati tra Samsung e Sony

Le due società raggiungono un accordo per lo sfruttamento incrociato dei portafogli di brevetti relativi alle tecnologie di base. Esclusi dallo scambio Playstation e schermi Tft-Lcd.

Samsung Electronics e Sony hanno siglato un accordo di
licenza incrociata che definisce l'utilizzo reciproco dei portafogli di brevetti
detenuti.
Si tratta di un accordo frutto di una trattiva durata esattamente
un anno e riguarda le principali linee di prodotto delle due aziende.
Nella
sostanza, l'accordo concede la licenza per lo sfruttamento incrociato dei
brevetti, così che le due aziende possano utilizzare i reciproci portafogli
brevetti per rispondere nella maniera più efficace al progresso incessante in
materia di tecnologie digitali. L'accordo autorizza la licenza per quei tipi di
brevetti considerati tecnologie di base per lo sviluppo di prodotti e legati a
settori quali la tecnologia di base dei semiconduttori e le tecnologie standard
industriali.
Restano invece esclusi dall'accordo i cosìddetti brevetti
“Differentiation Technology Patents” (brevetti di differenziazione tecnologica)
e i diritti relativi al design restano esclusi dall'accordo. Esempi di brevetti
di differenziazione tecnologica che non sono ceduti in licenza da Sony a Samung
sono quelli relativi al Digital Reality Creation e alla PlayStation. Viceversa,
quelli non concessi da Samsung a Sony riguardano il Digital Natural Image Engine
e la tecnologia Samsung per l'Home Networking.
Inoltre, l'accordo non
contempla l'ambito degli schermi Tft-Lcd e i brevetti relativi ai display Oled
(Organic Light Emitting Diode).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here