Borland (ri)apre in Italia

Chiuso il contratto di agenzia, l’Isv apre una sede a Lainate. La responsabilità è affidata ancora a Ernesto Franchini che da 6 anni gestiva il business come agente esclusivo

Borland ritorna in Italia rilevando l'agenzia che rappresentava la società di Delphi nel nostro Paese: la Iss Borland diretta da Ernesto Franchini che negli ultimi 6 anni ha curato lo sviluppo del business in Italia. E' stato chiuso il contratto di agenzia per aprire un ufficio distaccato di Borland (con relativa iscrizione alla camera di commercio) che non prevede però l'apertura di una società vera e propria.
La responsabilità della sede è stata affidata allo stesso Franchini. Nella pratica cambierà ben poco: identici rimangono i riferimenti e i contratti in essere.
I piani di sviluppo della sede italiana, che si trova a Lainate e nella quale attualmente lavorano 5 collaboratori, prevedono un incremento di organico per arrivare a 10 persone entro la fine dell'anno.
L'ufficio italiano risponde alla Borland Bv di Amsterdam. Nel nostro Paese i distributori Borland sono Logicsoft (ex Lifeboat), J.Soft, Ingram Micro e Tech Data.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here