Bmc vede rosa nel mainframe

C’è necessità di supporto per i grandi sistemi e la società intende adeguarsi.

Bmc ha investito molto sulla creazione di nuove funzioni per la gestione dei mainframe. Lo ha fatto sulla scorta di una ricerca fatta presso gli utenti che ha sancito quanto sia elevata la necessità di supporto per i grandi sistemi.

Fra i risultati emersi, si evidenziano anche le aree di intervento su mainframe di qualsiasi dimensione: gestione storage, replica e movimentazione dati, database. Oltre a ciò pare ci sia una generale tendenza a far crescere i Mips: oltre la metà degli utenti sentiti dalla survey ha decretato un'indubbia necessità di accrescere la capacità di elaborazione. Solo uno su cinque pensa di dover ridimensionarla.

Sulla base di questi dati confortanti, pertanto, Bmc ha rilasciato una nuova console di gestione dei mainframe basata su Web, che dovrebbe consentire ai gestori di datacenter di avere tutti gli eventi di gestione e recovery su un'unica schermata, in grado di consentire loro di prevenire i problemi dei sistemi e dei database che vi girano sopra.

La società ha pronto anche Impact Integration for z/Os, un monitor di change management che controlla i dati sugli eventi in ambiente mainframe.

E fra i piani per il futuro c'è il rilascio di un software per l'indagine sulle topologie dei mainframe.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here