Bmc: un cloud in un mese e mezzo

Risultato raggiungibile con il servizio Cloud Rapid Development. Ampliato Cloud Lifecycle Management per prevenire gli inconvenienti.

L'impatto negativo degli inconvenienti occorsi ad alcuni cloud pubblici negli ultimi mesi per il Cto di Bmc Software, Kia Behnia, è la prova del fatto che implementare un ambiente cloud è solo il primo passo di un lungo percorso.

Gestire le operazioni quotidiane di un cloud ibrido con la pianificazione, il monitoraggio e la governance del servizio per evitare possibili guasti, per il Cto rappresenta l'altra faccia della medaglia.

Allo scopo Bmc propone un approccio olistico dedicato a progetti cloud privati e ibridi di successo.

Lo fa con nuove funzionalità nella soluzione Cloud Lifecycle Management per la qualità dei servizi cloud per evitare i rischi normalmente associati al cloud, come interruzioni, prestazioni peggiori e problemi di capacità.

La soluzione è stata integrata con Capacity Optimization e  ProactiveNet Performance Management, funzionalità che combinate con End User Experience Management, permettono la gestione di prestazioni e capacità a partire dall'esperienza dell'utente finale fino all'infrastruttura sottostante all'interno di cloud pubblici, privati e ibridi flessibili e dinamici.

La soluzione garantisce che, fin dal primo giorno, i servizi cloud vengano erogati secondo policy configurabili.

Oltre alle nuove funzionalità per la gestione del cloud Bmc ha predisposto il servizio Cloud Rapid Deployment che, erogato da Bmc Global Services, permette agli utenti di implementare rapidamente la soluzione Cloud Lifecycle Management anche in 45 giorni.

L’implementazione predispone le basi di un cloud pubblico o privato gestito e può essere abbinata con altre proposte per la pianificazione e la gestione operativa dei cloud.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here