Bludis allarga il business della sicurezza It

Aprile 2009Fare di più con meno risorse. È questo il dilemma in cui, secondo Roberto Manfroni, responsabile marketing e comunicazione di Bludis, si dibatte la It security italiana. Spiega infatti il manager: «L’attuale situazione economica induce le az

Aprile 2009

Fare di più con meno risorse.
È questo il dilemma in cui, secondo Roberto Manfroni, responsabile marketing e comunicazione di Bludis, si dibatte la It security italiana.
Spiega infatti il manager: «L'attuale situazione economica induce le aziende a definire budget limitati per la sicurezza informatica. In queste condizioni, i responsabili It devono però affrontare una tematica che rappresenta una priorità nell'80% dei casi, anche se spesso solo a posteriori, cioè ad attacco avvenuto».

D'altra parte, al di là delle difficoltà economiche contingenti, un grande ostacolo alla soddisfazione dei bisogni di sicurezza del pubblico, «concentrati sulla protezione e sulla riservatezza dei dati sensibili» è, a detta del Vad romano, la tendenza del mercato a diffondere «infrastrutture eccessivamente costose e complesse».

Per ovviare al problema, allora, la società lavora alla semplificazione dell'offerta, proponendo ai clienti, innanzitutto, le soluzioni per la protezione di facile implementazione di Kaspersky Lab, Manage Engine, Safend, Portcolius e Swifel.
Il resto degli sforzi, invece, è focalizzato sulla formazione del canale.
«Il valore aggiunto dei nostri servizi - spiega Manfroni - ci permette di supportare i rivenditori in tutte le fasi di vendita del prodotto. Training gratuiti con cadenza mensile e seminari online sono infatti a disposizione di tutti quei reseller che intendono aumentare la qualità del proprio portafoglio in materia di It security attraverso la collaborazione con Bludis».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here