Blu rinvia l’aumento di capitale e cerca acquirenti

L’assemblea posticipa al 28 dicembre la ricapitalizzazione. Intanto esplora le possibilità di vendita dell’intero pacchetto

Fare dell'ironia sul “futuro che non c'era" è anche troppo facile. Blu, il quarto operatore della telefonia mobile è in vendita e l'assemblea ha deciso di esplorare le possibilità di cessione dell'intero capitale sociale. Sempre l'assemblea ha deciso di rivnviare al 28 dicembre l'aumento di capitale della società. In questa situazione si inserisce anche la decisione del governo di allungare i tempi delle Umts. Blu aveva partecipato alla gara ma si era ritirata contestando i tempi della competizione. Le agevolazioni decise per gli operatori, però, “non possono non interessare anche Blu” che con questo obiettivo sembra avere ritrovato una certa unità d'intenti. Secondo i soci le nuove regole dovrebbero valorizzare la posizione della società tenendo conto anche dei prossimi segnali di consolidamento del settore. Per la vendita comunque sembra tramontata l'ipotesi spezzatino. I soci, il gruppo Benetton, British Telecom, Distacom, Mediaset, gruppo Caltagirone, Bnl e Italgas, soo propensi a cedere l'intero pacchetto.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here