Blockchain World Wire, Ibm velocizza e semplifica i pagamenti tra banche

money Ibm Blockchain World Wire

Si chiama Blockchain World Wire ed è una rete di pagamento globale in tempo reale, dedicata a istituzioni finanziare regolamentate, accessibile in un crescente numero di mercati. A progettarla è stata Ibm con il preciso obiettivo di ottimizzare e accelerare i processi di cambio valute, i pagamenti e le rimesse transfrontaliere.

World Wire è il primo network blockchain di questo tipo a integrare servizi di messaggistica dei pagamenti, clearing e pagamento basati su una singola rete unificata, che consente agli utenti di selezionare dinamicamente una vasta scelta di risorse digitali per l'esecuzione dei pagamenti.

Abbiamo creato un nuovo tipo di network di pagamento progettato per accelerare le rimesse e trasformare i processi di pagamento transfrontalieri, per facilitare i movimenti di denaro nei paesi che ne hanno più bisogno – ha spiegato Marie Wieck, General Manager di Ibm Blockchain –. Creando una rete in cui le istituzioni finanziarie supportano molteplici risorse digitali, ci aspettiamo di creare innovazione e migliorare i servizi di inclusione finanziaria in tutto il mondo”.

Pronto per i pagamenti tra 72 paesi

Oggi World Wire consente di effettuare pagamenti in 72 paesi, utilizzando 47 valute differenti e 44 endpoint bancari. Le normative locali continueranno a guidare l’attivazione e Ibm sta operando attivamente per espandere il network integrando altre istituzioni finanziarie su scala globale.

Blockchain World Wire

Grazie all’utilizzo del protocollo Stellar, che effettua trasferimenti di denaro point-to-point, anziché ricorrere alle complessità del sistema tradizionale basato su corrispondenze tra banche, World Wire fornisce un modello più intuitivo per i pagamenti transfrontalieri. Questa soluzione riduce il numero di intermediari e consente di accelerare i tempi di esecuzione dei pagamenti, che spesso richiedono solo pochi secondi, per trasmettere i valori monetari sotto forma di risorse digitali, note anche con il nome di criptovalute, o “monete stabili”. Questo approccio semplificato intende migliorare l’efficienza operativa e la gestione della liquidità, ottimizzando la riconciliazione dei pagamenti e riducendo i costi complessivi delle transazioni per le istituzioni finanziarie.

La rete supporta già i pagamenti mediante Stellar Lumens e una moneta stabile basata sul dollaro americano, attraverso la collaborazione tra Ibm e Stronghold. In attesa di approvazioni normative e altre revisioni, sei banche internazionali, tra cui Banco Bradesco, Bank Busan e Rizal Commercial Banking Corporation (RCBC), hanno firmato lettere di intenti per emettere le proprie monete stabili su World Wire, aggiungendo Euro, Rupia indonesiana, Peso filippino, Won coreano e Real brasiliano al pool di valute disponibili. Ibm continuerà a espandere l’ecosistema di risorse di pagamento in base alle richieste dei clienti.

World Wire è attualmente in fase di produzione limitata e disponibile in un crescente numero di paesi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome