Bilancio positivo per la partnership Byte-Cezanne

La gestione delle risorse umane è ancora un’area capace di generare business e, dunque, le due aziende possono salutare una crescita del 16,8% in un solo anno di attività comuni. Presentata anche la suite Cezanne 6.0.

Cézanne Software, produttore internazionale di software dedicato al capitale umano, e Byte, player italiano nell'area dei sistemi per il personale, a un anno dalla loro partnership presentano risultati indubbiamente positivi, con un bilancio chiusosi a quota 50,20 milioni di euro, una crescita del 16,8% rispetto all'anno 2000 e l'acquisizione di 112 nuovi clienti.
«Il piano strategico per il 2002, oltre a consolidare la nostra presenza nelle aree del personale e dell'azionariato e di costruire una posizione di leadership nell'area della security grazie alla neonata Bytechnology - ha detto Alberto Gabbai, presidente e Ceo di Cézanne Software - è di raggiungere una posizione di leadership nell'area dell'Extended Enterprise System (Ees), rafforzando il nostro ruolo di produttore di sistemi applicativi innovativi e sviluppando una strategia di crescita imperniata sulle attività Asp/Bpo (Business Process Outsourcing) basati sui prodotti Byte».

Sul fronte dell'offerta è stata presentata la nuova suite di Cézanne, giunta alla versione 6.0 e capace di integrarsi alla rinnovata release di e-Sipert, denominata J+Sipert, recentemente annunciata da Byte. Cézanne 6.0 si propone come una soluzione di tipo corporate in cui i sistemi di gestione del capitale umano escono dai meri confini dell'ufficio del personale per integrarsi all'architettura operativa aziendale coprendo a 360° tutte le necessità di pianificazione e di controllo: dall'analisi e valutazione delle competenze professionali alle simulazioni retributive, includendo il budgeting del costo del personale o la pianificazione delle politiche di sviluppo delle risorse umane. Nell'ottica di velocizzare e perfezionare i processi decisionali aziendali, la suite dispone di potenti strumenti di progettazione, analisi e reporting che consentono, tra l'altro, di progettare l'organizzazione dei processi aziendali, consenrtendo l'identificazione dei gap formativi e attivando, dove è necessario, campagne di reclutamento interno/esterno in funzione delle competenze richieste.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here