Basta tagli in casa Intel

Il vice presidente di Intel, Paul Otellini, lo ha detto a chiare lettere. Per la società è possibile uscire dall’impasse senza dover ricorrere a ulteriori tagli nella forza lavoro. Lo scorso mese di marzo, Intel aveva annunciato tagli per 5.000 dipende …

Il vice presidente di Intel, Paul Otellini, lo ha detto a chiare lettere. Per la società è possibile uscire dall'impasse senza dover ricorrere a ulteriori tagli nella forza lavoro.
Lo scorso mese di marzo, Intel aveva annunciato tagli per 5.000 dipendenti, e solo un mese fa aveva registrato un calo del 64% rispetto agli utili del pari periodo dell'anno precedente.
Ora la situazione, benché non ottimale, sembra più orientata alla stabilità e Ottolini avrebbe dichiarato il proprio obiettivo di mantenere la share della società intorno all'80%, malgrado la concorrenza di Amd, considerata il più agguerrito tra i concorrenti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here