Basilicata, promozione e sviluppo delle reti di impresa

La Regione, insieme alla Camera di Commercio di Potenza, ha promosso e cofinanziato un bando sperimentale per la promozione e all’avvio di reti di imprese finalizzate alla collaborazione produttiva, alla progettazione, alla commercializzazione, alla logistica e servizi connessi.

IN SINTESI

BENEFICIARI
I beneficiari sono i raggruppamenti di imprese costituiti o da costituire con forma di “ Contratto di Rete”

ATTIVITÀ AGEVOLABILI

Sono oggetto del sostegno le seguenti iniziative:

  • progetti di promozione, definizione, creazione e fattibilità delle Reti di impresa, fino alla costituzione del contratto di rete;
  • progetti di esecuzione e attuazione di interventi e/o azioni specifiche per il raggiungimento di obiettivi già definiti e concordati nel Contratto di Rete, già costituito e/o iscritto al Registro delle Imprese alla data di scadenza del bando;
  • progetti misti comprendenti entrambe le tipologie indicate alla lettera a) e alla lettera b)

SPESE AMMISSIBILI
Sono ritenute ammissibili tutte quelle spese connesse alle attività agevolabili

AGEVOLAZIONE
Il contributo è pari al 50% della spesa ammissibile, con un massimale di 25.000 euro per i progetti di cui alla precedente lettera a) e di 50.000 euro per quelli di cui alle lettere b) e c)

PROCEDURA
Le domande devono essere inviate alla Camera di Commercio di Potenza entro il 30 ottobre 2010

SCHEDA DI VALUTAZIONE

DIFFICOLTÀ
La compilazione delle domanda di finanziamento non è particolarmente complessa, tuttavia si suggerisce di essere supportato da un esperto in finanza agevolata

TEMPI
I tempi di risposta non sono indicati dettagliatamente nel bando, ma si presume che nell'arco di tre mesi, il gruppo di lavoro responsabile della valutazione possa completare l'iter istruttoria e di conseguenza avvenire la comunicazione del finanziamento

COSTI
I costi della redazione della domanda di contributo possono variare in relazione alla tipologia di finanziamento che si intende realizzare

PROBABILITÀ
Le risorse a disposizione non sono ingenti ma la tipologia di bando è molto interessante dal punto di sviluppo economico territoriale

IN DETTAGLIO

MODULISTICA
www.pz.camcom.it
www.basilicatanet.it

INFORMAZIONI
Concetta Casaletto
Tel. 0971/412245-201
Email: concetta.casaletto@pz.camcom.it

Il bando è rivolto ai raggruppamenti di imprese, costituiti o da costituire, nella forma di "contratto di rete"; le imprese partecipanti devono essere almeno tre, essere in maggioranza piccole e medie imprese e avere in maggioranza sede legale e/o operativa nella provincia di Potenza.
Le reti di impresa sono una forma aggregativa che sta affermandosi come risposta alla necessità di migliorare l'efficienza aziendale in questo periodo di crisi. Si tratta di una opportunità strategica per la creazione di nuovo valore aggiunto e per dar vita a collaborazioni tecnologiche e commerciali.

Beneficiari
I beneficiari delle agevolazioni sono i raggruppamenti di imprese costituiti o da costituire con forma di “contratto di rete”. Le imprese aderenti al contratto devono essere almeno 3 e devono essere in maggioranza piccole e medie imprese.
La maggioranza numerica delle imprese aderenti al contratto di rete dovrà avere sede legale e/o operativa nella provincia di Potenza ed essere iscritta presso il Registro delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio di Potenza.
Tutte le imprese aderenti al contratto di rete dovranno essere in regola con gli obblighi previdenziali, tributari e di lavoro, con le disposizioni sugli aiuti di stato, nonché con il pagamento del diritto annuale camerale e con la denuncia di inizio attività.

Iniziative ammissibili
Sono ammissibili i seguenti interventi:

  • sviluppo di funzioni avanzate condivise dalla rete (promozione, animazione, consulenza, produzione, progettazione, logistica, servizi connessi, ecc.);
  • consolidamento, sviluppo e creazione di reti e accordi di subfornitura;
  • miglioramento delle performance ambientali con particolare attenzione all'intero ciclo di vita del prodotto/servizio;
  • realizzazione di attività di servizi comuni per la ricerca e l'innovazione delle imprese;
  • valorizzazione dei sistemi di gestione della qualità dei prodotti/servizi;
  • sviluppo di prodotti/servizi che consentono l'ampliamento del mercato e dei canali distributivi;
  • creazione e promozione di marchi e brevetti di rete.

Spese ammissibili
Sono ammesse le seguenti tipologie di spesa sostenute dalla data di presentazione dell'istanza di contributo:

  • le spese di consulenza e definizione del piano di fattibilità economica, tecnica e finanziaria del contratto di rete;
  • le spese di formazione e/ o aggiornamento del personale;
  • le spese generali e di consulenza gestionale sostenute dopo la stipulazione del Contratto;
  • le spese di acquisto di attrezzature, impianti, macchinari, sistemi informatici, software, brevetti e marchi registrati, certificazioni di origine e di qualità, sostenute dopo la costituzione del contratto di rete;
  • le spese notarili per la costituzione del contratto di rete, ancorché sostenute antecedentemente alla presentazione dell'istanza di contributo, purché successive alla pubblicazione del presente bando.

Le spese generali e le spese di formazione del personale delle imprese impegnate nel progetto, inserite nel quadro economico complessivo dell'intervento, sono ammesse, rispettivamente, fino ad un massimo del 10% e del 15 % del totale di spese previste.

Non sono ammissibili le seguenti spese:

  • acquisti di immobili;
  • autovetture;
  • arredi;
  • mobili d'ufficio;
  • acquisti di beni o attrezzature usati;
  • operazioni di leasing;
  • contributi relativi a Iva, oneri tributari e tasse o imposte di qualsiasi tipo.

I pagamenti dei titoli di spesa dovranno essere effettuati esclusivamente mediante bonifico bancario, vaglia postale, assegno bancario con estratto del conto corrente, pena l'esclusione del relativo importo dall'agevolazione.

Agevolazioni previste
L'agevolazione prevista consiste in un contributo del 50% delle spese ammissibili sulla base di preventivi di spesa. In relazione ai massimali, la Camera di Commercio e la Regione Basilicata intendono sostenere:

  •  progetti di promozione, definizione, creazione e fattibilità delle reti di impresa, fino alla costituzione del contratto di rete, in tal caso il contributo massimo erogabile, corrispondente al 50% delle spese ammissibili, non potrà essere superiore a 25.000,00 euro;
  •  progetti di esecuzione e attuazione di interventi e/o azioni specifiche per il raggiungimento di obiettivi già definiti e concordati nel Contratto di Rete, già costituito e/o iscritto al Registro delle Imprese alla data di scadenza del presente Bando, ai sensi dell'art. 3 comma 4 ter del d.l. 10 febbraio 2009, n. 5 convertito nella legge 9 aprile 2009, n. 33 e successive. modificazioni;
  •  progetti misti comprendenti entrambe le tipologie indicate alla lettera a) e alla lettera b).

Per tali ultime due tipologie definite alla lettera b) e c) il contributo massimo erogabile, corrispondente al 50% delle spese ammissibili, non potrà essere superiore a 50.000,00 euro.
Il contributo sarà liquidato a conclusione delle attività programmate e comunque entro 3 mesi.
Condizione imprescindibile per ottenere la liquidazione del contributo sarà, per tutte le tipologie progettuali, la presentazione di una relazione sui risultati complessivamente raggiunti dalla rete e in particolare di quelli sostenuti dal contributo, accompagnata dal rendiconto analitico delle spese e dai documenti giustificativi delle spese sostenute.

Procedure
La domanda deve essere formulata secondo la modulistica appositamente predisposta, con allegata relazione tecnica illustrativa.

La domanda deve essere inviata entro e non oltre il 30 ottobre 2010 presso:

Camera di Commercio di Potenza - Servizio Affari Generali e Promozionali - Corso XVIII Agosto,34 - 85100 Potenza

su cui dovrà essere apposta l'indicazione “Bando per progetti pilota promozione e sviluppo delle reti di impresa”

La valutazione di merito sarà effettuata nel rispetto di uno o più dei parametri seguenti, elencati in ordine di importanza decrescente (v. tavola sotto).

Parametri

Punti

L'appartenenza delle imprese aderenti al contratto di rete alla stessa filiera produttiva e/o commerciale

5

Numero prevalente di imprese aderenti al contratto di rete appartenenti ad un distretto produttivo riconosciuto dalla Regione Basilicata

5

Numero di imprese aderenti al Contratto di Rete superiore a 5

5

Creazione di nuova occupazione

5

Progetto finalizzato alla ricerca e all'applicazione di nuove tecnologie

3

Programmazione di attività produttive e/o commerciali sul mercato estero

3

Recupero di siti industriali dismessi o in crisi

2

Progetto che presta particolare attenzione alle problematiche ed normative ambientali

2

La presenza nel contratto di rete di almeno 2 imprese costituite e iscritte al Registro delle imprese da non più di tre anni

2

 

(per maggiori approfondimenti vedi Finanziamenti e credito, Novecento Media)

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here