Autonomy è di Hp

edp 23-24 2008
Acquisizioni –

Completata l’operazione annunciata lo scorso mese di agosto. Valore: 12 miliardi di dollari. Le polemiche tra Larry Ellison e Mike Lynch.

Dopo le polemiche dei giorni scorsi, con una battaglia a colpi di comunicati stampa tra Larry Ellison, Ceo di Oracle, e Mike Lynch, Ceo di Autonomy, l’acquisizione da parte di Hewlett Packard, annunciata lo scorso mese di agosto, è stata completata.

Il valore della transazione è di 12 milioni di dollari e proprio su questa cifra si sono scatenate le polemiche nei giorni scorsi.
Ellison ha innescato la polemica, sostenendo che il valore attribuito a Autonomy è eccessivo e che la società stessa, qualche mese prima, si era proposta a Oracle per essere acquisita, ma che l’accordo non era andato in porto, proprio a causa della cifra richiesta.
Da parte sua, Mike Lynch aveva ribattutto, smentendo la circostanza, per essere a sua volta smentito poi da Ellison.

Querelle a parte, l’accordo sembra dunque essere andato in porto ugualmente, nonostante il cambio della guardia avvenuto in Hp in queste settimane e nonostante qualche perplessità manifestata dal board proprio sul premium pagato su ciascuna azione.
Gli analisti sottolineano che, stanti le leggi britanniche sulle acquisizioni, sarebbe stato impossibile per Hp ritirarsi dalla proposta a questo punto, e del resto il nuovo Ceo, Meg Whitman, fin dall’inizio ha sostenuto che l’acquisizione di Autonomy è coerente con la stratategia di Hp di espansione sul fronte del software e soprattutto nell’ambito dei dati non strutturati.
Autonomy continuerà a operare come business unit indipendente, sempre sotto la guida di Lynch.

Pubblica i tuoi pensieri