AutoCad 2005 c’è

Autodesk rilascia l’attesa nuova versione del proprio sistema di progettazione, che punta sul lavoro di gruppo e su funzionalità per il rispetto dei tempi.

30 marzo 2005

Autodesk ha annunciato la disponibilità di AutoCad 2005 e della famiglia di prodotti basati sul nuovo sistema di progettazione, cioè soluzioni ottimizzate per la creazione, la gestione e la collaborazione progettuale in ambito edilizio, manifatturiero e delle infrastrutture (Gis e ingegneria civile).


Nell'aggiornare il prodotti, la società ha puntato sul miglioramento dell'efficienza nella gestione del flusso di lavoro. Le nuove funzionalità di AutoCad 2005, infatti, puntano a consentire agli la gestione e la pubblicazione di gruppi di fogli in modo più efficiente e di comunicare le informazioni progettuali per la revisione e i commenti, favorendo il completamento e la consegna dei progetti nel rispetto dei tempi di preventivo.


La gestione e il controllo dei dati progettuali lungo tutto il ciclo di vita del progetto, del resto, è diventato un fattore chiave per il successo dei lavori nei settori edilizio, manifatturiero e delle infrastrutture.


Fino a oggi i gruppi di fogli venivano gestiti mediante una struttura di file e cartelle situata nei dischi rigidi locali e nei server di rete, un metodo manuale laborioso e soggetto a errori.


La nuova funzione contenuta in AutoCad 2005, dunque, punta a fornire un modo agevole per classificare i fogli di disegno in gruppi e sottogruppi logici definibili dagli utenti in base all’azienda, al progetto o a qualsiasi altro standard di settore.


L'utente può quindi riunire rapidamente i gruppi di fogli utilizzando disegni esistenti, applicare standard relativi ai fogli su più progetti e accedere simultaneamente a diversi gruppi di fogli mediante la rete locale. L'aggiunta e l'eliminazione di fogli da un intero gruppo o da un qualsiasi sottogruppo sono operazioni semplici grazie allo strumento " Gestione gruppo di fogli" o al menu di scelta rapida.


Relativamente alla gestione del ciclo di vita del progetto, poi, è stato integrato in AutoCad lo strumento Autodesk Design Web Format (Dwf) proprio per offrire un modo agevole, efficiente ed economico per distribuire e comunicare i dati digitali di progetto durante l'intero ciclo di vita.


Il salvataggio di gruppi di fogli nel formato Dwf consente di comunicare i dati elettronici a tutti coloro che devono esaminarli, eseguirne la revisione o stamparli.


I progettisti possono quindi verificare ed eseguire la revisione dei disegni con Autodesk Dwf Composer, un nuovo tool di collaborazione che integra i commenti direttamente in AutoCad 2005 garantendo il completamento del processo di revisione del progetto. Gli utenti, poim possono utilizzare Autodesk Dwf Viewer, un'applicazione scaricabile gratuitamente dal Web, per visualizzare e stampare i disegni in formato Dwf.


La famiglia di prodotti AutoCad, poi, include undici nuove applicazioni potenziate e ottimizzate per i settori edilizio, manifatturiero e delle infrastrutture: AutoCad Lt 2005, Autodesk Architectural Desktop 2005, Autodesk Building Systems 2005, Autodesk Map 3D, Autodesk Land Desktop 2005, Autodesk Civil Design 2005, Autodesk Survey 2005 e Autodesk Raster Design 2005.


AutoCad 2005 costituirà inoltre la base delle versioni future di AutoCad Mechanical e di AutoCad Electrical e Autodesk MapGuide. Anche Autodesk Revit, la piattaforma software Autodesk creata per il building information modeling, è compatibile con la nuova famiglia di prodotti AutoCad 2005.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here