Auto, quando la tecnologia può essere un pericolo

I touchscreen luminosi e l'altra tecnologia presente nei cruscotti delle auto sono interessanti, utili e divertenti, ma secondo gli scienziati allontanano troppo dalla strada gli occhi dei conducenti che si distraggono facilmente.

I ricercatori dell'Università dello Utah sono entrati in oltre trenta auto per misurare il tempo che un driver passa guardando gli schermi invece della strada. Hanno completato lo studio in collaborazione con la Aaa Foundation for Traffic Safety e hanno scoperto che anche le funzioni di touchscreen comuni disturbano i driver per più di 24 secondi.

Per avere un’idea di cosa voglia dire questo lasso di tempo, è il caso di ricordare che la National Highway Traffic Safety Administration (Nhtsa) ha scoperto che staccando gli occhi dalla strada per soli due secondi raddoppia il rischio di incidente.

I peggiori colpevoli delle distrazioni sono le funzioni relative alla navigazione che riescono a distrarre i driver anche per quaranta secondi.

La direzione sbagliata della tecnologia

Per condurre lo studio il team di ricercatori si è seduto sul sedile del passeggero mentre i partecipanti allo studio hanno guidato intorno a Salt Lake City. Hanno chiesto al conducente di impegnarsi in compiti comuni, come chiamare amici e altro per misurare la loro distrazione visiva e cognitiva. E ogni tanto sono dovuti intervenire per segnalare con prontezza al guidatore che c’era un segnale da non ignorare.

E il problema non è solo con gli schermi touch.
"La tecnologia in auto è veramente esplosa negli ultimi anni", spiega David Strayer, studioso dell’Università dello Utah. "Le ruote sterzanti che dispongono di 19 pulsanti multifunzione, hanno fatto diventare attività relativamente semplici davvero complesse. Siamo andati in una direzione sbagliata in termini di tecnologia".

Strayer riconosce che sarà difficile sfidare la marea dei touchscreen e le tecnologie che i produttori stanno introducendo nelle auto, ma spera che questa ricerca possa aiutare le persone a comprare automobili migliori.

"Quello che speriamo è che la nostra ricerca sarà utilizzata dai consumatori per prendere la decisione migliore su quali veicoli e quale tecnologia nei veicoli è più adatta per loro".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here