Atos Origin acquista Kpn Datacenter

È un accordo di outosurcing formalizzato con l’acquisto di un pacchetto azionario che prelude a nuove e più consistenti forme di collaborazione

Letteralmente siamo in presenza di un accordo di outsourcing a lungo termine stipulato tra la olandese Atos Origin e Kpn. Nella sostanza, però, l’intesa si traduce in una acquisizione di un pacchetto azionario. E, per arrivare finalmente al dunque, in concreto ciò significa che Atos Origin acquisisce le azioni di Kpn Datacenter, la struttura che ha in carico la gestione del datacenter interno di Kpn e ha 11 sedi in 7 città olandesi.
Il datacenter di Kpn entrerà a far parte della Managed Service Division di Atos Origin e diventerà sede del nuovo Global Telco Competence Center della società. Inoltre, tra Atos e Kpn è stata contestualmente siglata una lettera di intenti che prevede la gestione in outsourcing di due altre attività che hanno stretta correlazione con quelle svolte dal datacenter: la prima è Software House, ovvero una struttura che si occupa di system integration e dello sviluppo di quasi tutto il software utilizzato dal datacenter, la seconda si chiama invece End User Services e gestisce in Kpn qualcosa come 35.000 workstation.
L’intesa rappresenta di fatto un preludio a nuove forme sinergiche, che potrebbero vedere le due aziende collaborare nell’area dei servizi di gestione applicativa e delle soluzioni di hosting avanzate.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here