Associazioni di categoria al passo con il cloud

Un servizio di gestione tributaria concertato a quattro mani da Confartigianato Vicenza e Diamante, su tecnologia Microsoft, traghetta gli associati nel Web 2.0.

Sfruttare, su diversi fronti, la tecnologia presente sul mercato per portare benefici tangibili in associazione e, a cascata, presso il maggior numero dei propri associati. Se Confartigianato Vicenza non è ancora 2.0, il responsabile dei suoi sistemi informativi, Andrea Egidati (nella foto), lo è senz'altro. Entrato nel 2001 in quella che, con oltre 18.000 associati si configura come la più numerosa Confartigianato d'Italia, è sua la scelta di implementare, fin dal 2006, all'interno del progetto Artigiani.Net, Fatturiamo.it di Diamante.

Scelto per l'interfaccia Windows-like e perché in grado di consentire la gestione del ciclo attivo e passivo delle aziende che ne fanno uso, già all'epoca la soluzione della software house di Verona corrispondeva pienamente alle esigenze espresse dal responsabile It. Ossia lavorare, in questo caso, con una soluzione installabile sul pc di imprese artigiane, fino a 25 addetti, ma controllabile centralmente «per rispondere a esigenze di carattere gestionale espresse dai quasi 4.000 associati che ne fanno uso».

A seguirli, un reparto It che, dal 2001 a oggi, ha ridotto da 17 a 12 il numero di addetti e, rispetto alle 30 sedi precedenti, è ora fortemente orientato a erogare servizi di assistenza da un'unica sede. Una strada, quella dell'efficienza e della riduzione dei costi perseguita da Egidati anche in ottica gestionale, grazie a Gateway24. La componente di Fatturiamo.it residente sul pc degli oltre 150 addetti che, in Confartigianato Vicenza, si occupano di contabilità, consente di scambiare e gestire documenti e registrazioni, senza che sia necessario reinserire i dati già predisposti dai soci.

Niente più registrazione in prima nota di fatture, bolle, preventivi, incassi o pagamenti, che ora arrivano direttamente dalle pezze giustificative compilate dai clienti presso i quali è installato Fatturiamo.it. A riceverle ci pensa il già citato Gateway24 predisposto per correggere eventuali errori d'inserimento, come un numero di fattura non progressivo mentre l'interfaccia utente consente all'addetto contabile in associazione di mappare i dati provenienti dall'azienda dell'associato che li ha inseriti in un dialogo diretto e automatico con il software di contabilità interna.

«Il che - traduce Egidati - si concretizza in una riduzione del tempo calcolata nell'ordine del 40% e, ovviamente, riconvertibile in servizi di consulenza a valore aggiunto, come l'analisi patrimoniale ed economica delle imprese che si rivolgono a noi, mentre i soci non hanno più bisogno di recarsi fisicamente ai nostri sportelli per la contabilizzazione delle fatture». Un plus gradito a realtà che, meno concernenti l'industria orafa rispetto al passato, hanno lasciato il posto in primis «a microimprese del metalmeccanico e ad aziende che si trovano a gestire anche 500 fatture al mese su 27.000 articoli a magazzino».

Consapevole di ciò e del fatto che «fra qualche anno anche la digital generation entrerà in associazione e vorrà condividere specializzazioni in chiave social» Egidati si sta muovendo anche in questa direzione. Chiamato in Confartigianato Vicenza per ampliare il livello di innovazione degli associati con un portale Web dedicato, il manager che ha cominciato la propria carriera come sviluppatore in una software house, per poi seguire progetti di automazione industriale in multinazionali come Knorr e Gruppo Zambon, ha tutta l'intenzione di implementare ulteriormente il percorso d'innovazione intrapreso.

«Oggi - è l'ulteriore precisazione - la diffusione della banda larga e della tecnologia Umts permette di offrire strumenti diversi arrivando a immaginare l'integrazione delle soluzioni di videocomunicazione Microsoft direttamente all'interno di Fatturiamo.it per permettere al socio di dialogare direttamente in chat con gli esperti messi a disposizione dall'associazione». Supportata da un'infrastruttura tecnologica centralizzata e arricchita da un networking in grado di supportare servizi VoIp e streaming audio-video, nonché da un portale che eroga gli applicativi adottati anche verso l'esterno, l'intento della realtà rappresentata da Egidati è diffondere Fatturiamo.it presso tutti i soci.

«Sempre con Diamante - conclude il nostro interlocutore -, è attivo un accordo per mettere a disposizione delle piccole e medie aziende interessate alla collaborazione integrata la componente Dmt Professional. In tal senso, il ruolo associativo non è tanto quello di promuove la tecnologia, quanto quello di fare formazione». Si spiega così l'offerta, a catalogo, di una serie di corsi di alfabetizzazione informatica gratuita per i soci attivata in collaborazione con il Centro Formazione Cesar, mentre una cooperativa di garanzia sul credito ha messo a punto un'offerta in bundle finanziariamente agevolata.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome