Avremo miliardi di assistenti vocali

Alexa e Siri, certo, ma anche Bixby, Cortana e gli assistenti vocali che man mano si svilupperanno in Oriente: il panorama degli assistenti virtuali è in continua crescita e presto supererà le anche rosee aspettative dei loro sostenitori.

Ovum stima infatti che entro il 2021 il numero di device che ne “conterrà” uno crescerà fino quasi a superare quello degli abitanti del pianeta: 7,5 miliardi di device rispetto a una previsione di 7,8 miliardi di persone.

A guidare la crescita degli assistenti vocali non saranno i nomi noti del momento, come Siri di Apple o Amazon Alexa. I tassi di crescita maggiori sono mostrati da prodotti più recenti come Bixby di Samsung ma soprattutto Google Assistant e gli assistenti digitali in lingua cinese che al momento quasi non sono sui radar del mercato ma che sono destinati a un clamoroso boom.

Per dare qualche cifra, Ovum ritiene che nel 2021 la distribuzione degli assistenti vocali vedrà Google Assistant al comando con il 23 percento circa di mercato, seguito da un terzetto posizionato intorno al 13-15 percento e composto dagli assistenti cinesi, da Bixby e da Siri. Più distanziati, intorno al 2-4 percento, Amazon Alexa e Microsoft Cortana.

Ovum sottolinea poi che un fattore di evoluzione del mercato sarà l’estensione degli assistenti vocali dal classico ambito di applicazione (smartphone e tablet) ad altri più innovativi come il controllo di dispositivi multimediali e in primo luogo gli Smart TV. Nel 20121 sarà proprio questa categoria di oggetti a rappresentare la maggioranza (57 percento) della base installata.

Nel presentare i suoi dati Ovum ha commentato che gli assistenti vocali digitali in fondo sono semplicemente un tipo particolare di interfaccia e quindi il loro successo è legato all’ecosistema di prodotti con cui sono compatibili. Da qui il nodo della partnership, che saranno essenziali per estendere il raggio d’azione dei vari assistenti virtuali.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here