Office 365 entra nel portafoglio di Aruba

Il cloud e i servizi correlati sono un tassello importante della strategia di Aruba. Ne avevamo parlato poche settimane fa in un incontro con l’azienda, nel corso del quale era stato evidenziato come il bouquet di servizi offerti si sia nel tempo ampliato, andando a toccare tutte le necessità d’impresa.
Un elemento importante di questa visione è l’intesa annunciata nella giornata di ieri, che amplia la già importante collaborazione in essere tra Aruba e Microsoft.

In sintesi estrema, Office 365 entra nel portafoglio di offerta di Aruba, che dunque si propone sempre più come uno stop shop per l’erogazione di tutti i servizi digitali indispensabili per avviare e gestire il business delle imprese e dei professionisti italiani.
Tutto, va detto, in modalità self service, aiutandosi con i webinar, le guide e i tutorial sviluppati dalla stessa Aruba, o richiedendo il supporto della società per tutte le esigenze legate allo sviluppo di un percorso di trasformazione digitale.

Cosa entra nel portafoglio di Aruba

Nel portafoglio di Aruba entrano diversi piani di sottoscrizione di Office 365: Business Essentials, Business, Business Premium.
Per i sottoscrittori delle formule Business Essentials e Business Premium sarà disponibile Microsoft Teams, ovvero un hub focalizzato sulla chat a supporto del lavoro in team, mentre che sceglierà la formula Business Premium potrà utilizzare Outlook Customer Manager, uno strumento avanzato per tenere monitorate e coltivare le relazioni con i clienti in modo immediato a partire dalla posta elettronica.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here