01net

Aruba dà il via al Global Cloud Data Center

Aruba ha annunciato la pre-apertura del più grande data center campus d’Italia, a Ponte San Pietro (Bergamo) che vuole diventare uno dei principali hub del cloud e ha aperto le prenotazioni.

Il Global Cloud Data Center è stato concepito per andare incontro alle esigenze di colocation e di gestione d’infrastrutture IT delle aziende (italiane e straniere) e della Pubblica Amministrazione, operatori IT e Pmi, enti locali, system integrator e Telco.

La collocazione strategica nel nord Italia, alle porte di Milano, l’impiego del massimo della tecnologia, gli alti livelli di efficienza energetica e gli avanzati sistemi di sicurezza, puntano a rendere il data center l’infrastruttura ideale in grado di ospitare qualsiasi sistema informatico.

Il primo data center dell’area è attivo ed oltre 4 MW di potenza – dei 90 MW previsti per l’intero campus – sono già stati venduti e sono completamente funzionanti. La sua piena operatività sarà raggiunta nel corso dell’estate e la sua inaugurazione avverrà il 5 ottobre.

Il Global Cloud Data Center è stato progettato per superare gli standard di mercato in termini di affidabilità e performance ed essere in grado di coprire ogni esigenza futura: dal singolo server a soluzioni complesse fisiche e cloud, a al completo outsourcing dell’infrastruttura.

Un data center campus internazionale

L’offerta dei servizi è rivolta alle grandi aziende italiane e straniere, Pubblica Amministrazione, operatori IT e PMI, Enti locali, system integrator e Telco.

Il Global Cloud Data Center è collegato con i principali carrier nazionali ed internazionali e dispone di un’infrastruttura dark fiber proprietaria che prevede un doppio percorso verso il Caldera Business Park di Milano, con capacità di trasporto pressoché illimitata.

Riguardo l’efficienza energetica Aruba, già oggi, utilizza per i suoi data center solo energia al 100% prodotta da fonti rinnovabili, la cui provenienza è certificata. Nella nuova area, l’approvvigionamento energetico sarà garantito da connessioni multiple all’utility esterna, una centrale idroelettrica e un impianto fotovoltaico, entrambi di proprietà. Inoltre, un sistema di raffreddamento geotermico ad altissima efficienza consente di ottenere la massima resa con un impiego di potenza energetica molto ridotto. Tutti gli impianti sono stati progettati e costruiti per soddisfare ed eccedere i massimi livelli di resilienza previsti dal livello Rating 4 (former Tier 4) di ANSI/TIA 942-A.

A garanzia dell’affidabilità del data center e dell’intero campus, contribuisce il fatto che l’area non sia stata storicamente interessata da eventi naturali come terremoti ed esondazioni. Infine, l’area è facilmente raggiungibile, essendo localizzata a poca distanza da tre aeroporti internazionali (BGY, LIN e MXP), e si trova in prossimità della rete ferroviaria ad alta velocità e di quella autostradale.