Arriva Windows server 2003

Microsoft ha lanciato il nuovo sistema operativo dedicato alle aziende. Quattro le versioni del prodotto

15 ottobre 2003 Dieci anni dopo Windows Nt e tre dopo la versione
2000, Microsoft lancia Windows Server 2003, nuovo sistema
operativo
dedicato al mondo aziendale. La società ha presentato quattro
versioni del prodotto: Web, Standard, Enterprise e Datacenter (le ultime due
disponibili tanto a 32 quanto a 64 bit). Chi acquisterà un server Opteron,
dotato della nuova architettura a 64 bit di Amd, dovrà tuttavia pazientare
qualche mese, per dar tempo al costruttore di preparare una versione ad hoc del
proprio Os. In lista d'attesa dovranno mettersi altresì coloro che vorranno
acquistare la versione Small Business Edition, annunciata
insieme alle altre ma disponibile solo nel prossimo ottobre.


Microsoft ha spiegato questa dilazione con la scelta di offrire alle realtà
con meno di 75 pc un server tutto in uno, che includerà altri applicativi non
ancora del tutto definiti: si parla di Exchange e SharePoint, mentre ancora non
si sa se sarà incluso Sql Server. La piattaforma supporta i sistemi Intel
Itanium a 64 bit e secondo Microsoft offre una velocità due volte
maggiore
con qualsiasi carico di lavoro, il 20% della riduzione dei
costi complessivi, permette di riallocare il 35% del personale It verso altri
progetti, la riduzione del 50% dei costi rispetto a Windows Nt 4.0 e la
riduzione dal 20 al 30% del numero dei server. Al di là delle novità
tecnologiche i clienti di Windows Server 2003 si troveranno di fronte anche a un
nuovo sistema tariffario.


Il più importante cambiamento rispetto al passato riguarda le licenze di
accesso client, ossia quelle che consentono a ciascuna postazione aziendale di
accedere a un software server. Finora, un'impresa dotata di 100 pc ne doveva
acquistare una per ogni macchina da collegare ai server Windows. Con il nuovo
sistema operativo, invece, sarà possibile comprare le licenze in base al numero
di utenti interessati e non più al numero di pc. In pratica, se solo 80 utenti
accedono ai 100 pc presenti nell'azienda, basterà acquistare una licenza da 80.
Altra novità è la licenza di connessione esterna illimitata. Un'azienda che
volesse autorizzare partner esterni a utilizzare la propria extranet, per
esempio, consentirà loro automaticamente di accedere anche ai server dotati di
Windows Server 2003.


Un tema spinoso, quando si parla di prodotti Microsoft, è poi sempre quello
della sicurezza. Di certo sono state apportate molte migliore
rispetto a Windows 2000, ma resta l'impressione che gli utenti saranno chiamati
a dure decisioni in termini di policy. La sicurezza di base è migliore
soprattutto perché la versione 6 di Internet information services, che serve per
aumentare la protezione del server Web, è configurata in modo da offrire
immediatamente il massimo livello di protezione. Per impostazione predefinita
viene installato in modalità bloccata e sarà poi l'amministratore di rete a
decidere in un secondo momento quali servizi configurare e abilitare. Delle
quattro versioni quella particolarmente indirizzata verso le
Pmi
è la Standard che supporta la condivisione di file e stampanti,
permette una maggiore sicurezza nella navigazione su Internet e la distribuzione
centralizzata delle applicazioni software sui pc presenti in azienda. In pratica
dal server si installano sulle altre macchine i software necessari per
l'attività aziendale. Requisiti di sistema per Windows server 2003 Standard
edition Velocità minima: 133 MHz Velocità consigliata: 550 MHz Ram minima: 128
Mb Ram minima consigliata: 256 Mb Ram massima: 4Gb Supporto per più processori:
fino a 4 Spazio su disco per l'insallazione 1,5 Gb


Per quanto riguarda la versione Standard il prezzo per
cinque client (postazioni) è di 1.189 euro (senza Iva). Se si ha bisogno di
altre licenze il costo è di 213 euro per 5 device Cal (licenze di accesso
client), stesso prezzo per 5 user Cal, mentre si sale a 852 euro (Iva esclusa)
per 20 device Cal o 20 user cal. La user Cal è un nuovo tipo di licenza
introdotta da Microsoft che riguarda ogni utente che accede ai server. La
device, invece, la si acquista per ogni dispositivo che accede ai
server
. Secondo Microsoft la disponibilità di due tipi di Cal permette
di scegliere il modello più adatto alle esigenze di ogni azienda. Se i
dipendenti devono accedere dall'esterno attraverso diversi dispositivi può
essere opportuno acquistare una user, mentre le device sono più adatte per
un'azienda nella quale i lavoratori condividono gli stessi dispositivi durante i
turni lavorativi differenti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here