Arriva l’Internet gratis di Tiscali

Si chiama Tiscali Freenet è dal 15 febbraio prossimo sarà il primo servi zio di accesso a Internet italiano completamente gratuito. Con una mossa a sorpresa, Renato Soru, fondatore di Tiscali, ha annunciato la settimana scorsa un’iniziati …

Si chiama Tiscali Freenet è dal 15 febbraio prossimo sarà il primo servi
zio
di accesso a Internet italiano completamente gratuito. Con una mossa a
sorpresa, Renato Soru, fondatore di Tiscali, ha annunciato la settimana
scorsa un'iniziativa destinata (con tutta probabilità) a cambiare le regol
e
del gioco nel mondo dei provider di casa nostra. Il servizio di accesso di
Tiscali, infatti, che verrà lanciato inizialmente a Milano, Roma e in
Sardegna, ma che verrà proposto da giugno anche nel resto d'Italia,
consentirà a chiunque lo desideri di navigare su Internet sfruttando la
rete di telecomunicazioni digitale del provider, senza bisogno di pagare un
canone di abbonamento e potendo contare al tempo stesso su servizi di posta
elettronica e di spazio Web anch'essi gratuiti. La società sarda, che offr
e
già da tempo una modalità di accesso alla rete a pagamento e fa parte de
l
gruppo di aziende che competono con Telecom Italia sul versante delle
telefonate interurbane, fa dunque un passo ulteriore alla ricerca di un
posto da protagonista nel mercato delle Tlc. Come ha sottolineato lo stesso
Renato Soru, il servizio può funzionare per il fatto che Tiscali, al
contrario di altri concorrenti, dispone di linee di comunicazione proprie
che gli consentono di guadagnare a sufficienza con il solo costo delle
telefonate. La società convoglierà, infatti, le chiamate Internet degli
utenti sui modem di cui dispone, utilizzando le linee di Telecom Italia
soltanto per l'interconnessione urbana. A fronte delle 35 lire al minuto
richieste da Telecom per le chiamate urbane, il provider nazionale
riconoscerà a Tiscali una percentuale (che non è stata resa nota) che
costituisce il guadagno di Tiscali nell'operazione. La società ha
confermato come obiettivo primo la copertura dei costi dell'iniziativa nel
giro di tre mesi, raggiungendo quota 300 mila utenti.
Per i navigatori, utilizzare questa soluzione significa risparmiare dalle
200 alle 600 mila lire all'anno di abbonamento. L'accesso a Tiscali
Freenet, infatti, prevede anche la navigazione tramite linee Isdn,
opportunità che gli altri provider consentono soltanto a fronte del
pagamento di un canone di abbonamento più elevato. L'infrastruttura
tecnologica del servizio, infine, prevede una connessione da 34 Mbps verso
la rete Internet, con dispositivi di connessione forniti da Ericsson, Cisco
e Sun Microsystems. E se tutto funzionerà a dovere, Tiscali Freenet
potrebbe rappresentare un pericolo molto concreto per la supremazia di Tin
nel mercato degli accessi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here