Apple vs. Samsung: che il processo abbia inizio

La prima mossa? La nomina della giuria. Meno semlice del previsto, data la familiarità dei candidati con Apple o con Google.

Con la scelta dei 10 giurati ha preso ufficialmente il via, nella serata di ieri (ora italiana) il processo che vede opposte in tribunale Apple e Samsung in una causa per violazione di brevetto che vede la prima Apple, ben intenzionata a ottenere non un risarcimento monetario, ma il blocco della commercializzazione dei prodotti della socità coreana sul territorio statunitense.

La corte, presieduta dal giudice distrettuale Lucy Koh, si è occupata in pimo luogo della nomina della giuria, della quale fanno parte, a quanto si sa, un agente assicurativo, un appassionato di videogiochi attualmente disoccupato, un project manager di At&t. In tutto sette uomini e tre donne, inclusi un rivenditore di biciclette, un system engineer e un impiegato di un ufficio paghe e contributi che opera principalmente con le startup.

Gli avvocati delle due parti, invece, dovrebbero entrare in scena oggi.

Il processo ha preso il via dopo un anno di esame preliminare delle accuse.
Se il primo passo lo ha fatto Apple, accusando Samsung di aver copiato il design dei suoi iPhone e iPad, Samsung ha sempre risposto con controdenunce, imputando a sua volta a Apple la violazione dei suoi titoli di proprietà intellettuale. 

Ma ora si arriva al momento definitivo.

La nomina della giuria, spiegano alcuni osservatori, è stata operazione meno routinaria di quanto si possa pensare.
Stante la sede del processo, nel cuore della Silicon Valley, non è stato facile trovare persone che non avessero legami né con Apple né con Google, che, in quanto capofila di Android, al cuore dei dispositivi Samsung, di fatto figura come coimputata, senza per questo essere chiamata alla sbarra.

Per questo, prima di essere selezionati, i candidati sono stati attentamente esaminati, sia per comprendere quale atteggiamento mentale avessero nei confronti delle due aziende, sia per sondare la loro effettiva percezione della materia sulla quale andranno a deliberare.

Il processo potrebbe durare almeno quattro settimane.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here