Apple lancia un software di streaming che gira su Windows

Apple ha rilasciato oggi la versione 1.0 del suo progetto di server Darwin – che divulgherà alcune porzioni del nuovo sistema operativo di Macintosh, ovvero Mac Os X – ai produttori di software. La collaborazione tra Apple e gli sviluppatori di …

Apple ha rilasciato oggi la versione 1.0 del suo progetto di server
Darwin - che divulgherà alcune porzioni del nuovo sistema operativo
di Macintosh, ovvero Mac Os X - ai produttori di software. La
collaborazione tra Apple e gli sviluppatori di software indipendenti
rappresenta il tentativo della società di far proprio il successo del
sistema operativo open-source Linux e contemporaneamente di espandere
la sua influenza nello streaming multimediale.
Apple in questo modi ha inoltre aumentato il numero dei suoi partner
produttori di contenuto, avanzando così nel suo progetto di
spodestare RealNetworks e di ritagliarsi fetta del mercato delle
trasmissioni multimediali.
Dopo che Apple ha rivelato porzioni del codice sorgente di QuickTime
a sviluppatori esterni, questi sono infatti riusciti a fare girare il
software sul sistema operativo rivale Windows NT, portando un
vantaggio strategico a Apple, in quanto il fatto di girare su più
sistemi operativi (oltre a NT anche Solaris, Linux , FreeBsd e
ovviamente Mac Os X) ha reso più facile per partner produttori di
contenuti come Cnn e Sony l'offrire contenuti nel formato di
QuickTime.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here