Aol-Google: l’accordo c’è

Confermate le indiscrezioni dei giorni scorsi. Abbandonata l’ipotesi Microsoft, ecco i dettagli di una partnership che si profila fin dall’inizio come esclusiva.

Come preannunciato pochi giorni fa, è accordo tra Google e Aol.

Un'intesa importante, che vede Google
investire 1 miliardo di dollari
per acquisire una partecipazione del 5% nel capitale di America Online, ampliando in tal modo una partnership esistente e prima limitata alla sola ricerca.
Nel perimetro dell'accordo ora si parla infatti anche di collaborazione sull'adevertising, sull'instant messaging, sul video.
Ma un accordo anche esclusivo, dal momento che
Google sarà l'unico azionista diverso da Time Warner
, con una serie di diritti, incluse forme di prelazione nel caso di eventuali offerte pubbliche di azioni Aol.


In base ai termini dell'intesa, Aol è autorizzata a vendere qualsiasi tipologia di advertising, inclusi banner, search e display, attraverso l'intero network Google.
Cosa che, in poche parole, significa i siti stessi di Google e tutti i siti partner che visualizzano i messaggi pubblicitari alimentati da Google.

Ma non è tutto. Nel quadro
dell'intesa, Google concede ad Aol un ulteriore credito di 300 milioni
di dollari

che la società può utilizzare per azioni di search advertising attraverso il sistema AdWords.
E si parla della possibile creazione di un Aol Marketplace che dovrebbe utilizzare le tecnologie di Google.


Un accordo di ampio respiro, come accennato all'inizio, che prevede forme di collaborazione anche sul fronte della ricerca video e forme di interoperabilità per i servizi Google Talk e Aol Instant Messaging.


Le reazioni degli analisti non si discostano molto da quanto già detto nei gironi scorsi, quando l'accordo era ancora un'ipotesi.
Una mossa anti-Microsoft, viene
letta dai più, gestita in un'ottica di complementarietà.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here