Ao di Padova: l’approvvigionamento è tracciato

Attiva presso la locale Azienda ospedaliera una soluzione di Supply chain collaboration di Smarten per l’automatizzazione della gestione ordini.

Integrare una pluralità di fornitori che spaziano dalle piccole aziende di nicchia alle grandi multinazionali straniere del farmaco per automatizzare i processi di approvvigionamento, gestendo e aumentando la tracciabilità degli ordini. A partire dal 2009 sono questi gli obiettivi che hanno spinto la sezione diagnostici del Dipartimento Acquisti (Diabs) dell'Azienda Ospedaliera di Padova a implementare Iungo, soluzione software di Supply chain collaboration della modenese Smarten.

Seguito dal partner O.L Group di Cento (Fe), il Dipartimento di Information Technology dell'Azienda Ospedaliera di Padova, in cui Luca Andreacchio è analista applicativi, l'inserimento di Iungo ha fin da subito fatto registrare quello che è stato definito in una nota ufficiale “un notevole beneficio in termini di attendibilità e correttezza dei processi di approvvigionamento” grazie a una comunicazione farmaceutica che, propedeutica alla realizzazione del prodotto, è ora standardizzata e tracciata.

Non a caso, la soluzione proposta da Smarten invia in automatico ai fornitori un messaggio di posta elettronica con l'ordine che è confermabile o modificabile semplicemente rispondendo al medesimo messaggio che, a sua volta, aggiorna i dati in tempo reale all'interno dei sistemi di gestione aziendale. In questo modo si realizza una catena di fornitori integrata e affidabile che, abbinata al protocollo Dafne, potrebbe in futuro consentire all'Azienda Ospedaliera di Padova l'utilizzo di Iungo anche per l'invio degli ordini farmaceutici.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here