Ancora inaccettabile la pirateria del software in Europa

L’industria europea del software continua a essere caratterizzata per inaccettabili livelli di pirateria. Secondo uno studio recentemente pubblicato da Price Waterhouse e da Business Software Alliance (Bsa), nel 1996 il tasso medio di pirateria nel Vec

L'industria europea del software continua a essere caratterizzata per
inaccettabili livelli di pirateria. Secondo uno studio recentemente
pubblicato da Price Waterhouse e da Business Software Alliance (Bsa), nel
1996 il tasso medio di pirateria nel Vecchio Continente era intorno al 43%,
contro un 27% medio registrato negli Stati Uniti. Secondo Bsa, se il tasso
europeo si fosse attestato ai livelli degli Stati Uniti, il comparto
avrebbe registrato una crescita del 62,2%, per non parlare di un +60,3% di
aumento dei livelli occupazionali e di un 63,5% in più negli utili.
Proiettando questi dati più in là al 2001, ciò vorrebbe dire 37,4 mili
ardi
di dollari in più nelle vendite e oltre 258.000 posti di lavoro.
Lo studio, intitolato "Il contributo dell'industria del software
all'economia europea" è stato condotto da Price Waterhouse per conto di Bs
a
ed è basato su dati del 1996.
Nel 1996 il comparto in tutta Europa ha generato 37 miliardi di dollari in
fatturato e oltre 334.000 posti di lavoro, nonostante 4 pacchetti su dieci
fossero illegali. Lo studio dimostra che anche un lievissimo decremento nel
tasso di pirateria può portare a notevoli incrementi nelle vendite e da qu
i
a un miglioramento generale di tutto il comparto. E' dunque fondamentale
che l'Europa comincia a intraprendere serie azioni per combattere la
pirateria: il rischio è quello di rimanere indietro rispetto ad altri
competitor internazionali. Secondo Bsa l'unica strada percorribile è quell
a
intrapresa dagli Stati Uniti, che prevedono pene molto severe per i
contravventori. La maggior parte dei Paesi Europei ha in effetti una
legislazione antipirateria, ma è giunto il momento di rafforzare le leggi
esistenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here