Anche da Oracle nuovi componenti di sviluppo Xml

Dopo Ibm e Microsoft, la prima con un parser dedicato, la seconda attraverso la pubblicazione delle specifiche del framework BizTalk, un altro gigante del software abbraccia l’utilizzo del formato Xml. Oracle, infatti, ha rilasciato la scorsa settimana …

Dopo Ibm e Microsoft, la prima con un parser dedicato, la seconda
attraverso la pubblicazione delle specifiche del framework BizTalk, un
altro gigante del software abbraccia l'utilizzo del formato Xml. Oracle,
infatti, ha rilasciato la scorsa settimana una serie di componenti basati
sul linguaggio di markup esteso per ambienti di sviluppo Java, C, C++ e
Pl/Sql per estendere la propria offerta di soluzioni per la distribuzione
di dati legacy fra applicazioni e documenti. Due di questi, gli Oracle
Parser per C e C++, sono addizionali rispetto agli attuali "analizzatori"
per Java e Pl/Sql e supportano in modo nativo gli standard Dom (Document
Object Model) e Simple Api per le interfacce Xml. Unitamente ai componenti
descritti (già scaricabili dal Technology Network della società), Oracle
ha
allargato anche la propria disponibilità di utility con il rilascio delle
Xml Sql Utilities e di XSql Servlet per facilitare la lettura e la
compilazione di documenti Xml verso e da database proprietari, mentre ha
ricevuto sostanziali potenziamenti d'architettura anche la versione 2.0 del
Xml Parser for Java, che va a integrare il nuovo "standard" eXtensible
Stylesheet Language Transformation.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here