Anatomia della distribuzione Ict

Dal nostro Almanacco della Distribuzione, tutto quello che succede nel comparto “di mezzo”

Lenta, ma progressiva, la ripresa degli acquisti in Information technology da parte dei clienti va, secondo gli analisti di mercato, a braccetto con un sostanziale incremento della fiducia da parte di imprenditori e manager delle imprese italiane nei confronti dei positivi contributi che l'Ict può dare al recupero di competitività.

Un'offerta di soluzioni tecnologiche, hardware o software che siano che, prima di passare attraverso un canale di rivenditori, system integrator, Isv, dealer e quant'altro, nella stragrande maggioranza dei casi ha a che vedere con la logistica e il fido dei distributori, che tessono la propria rete di relazioni per un listino sempre più di "appeal", in termini di completezza e ampliezza.

Due indicatori questi che, però, non possono ragionevolmente accomunare tutti. Per qualcuno che concretizza la propria offerta nella gestione di scatole (i cosiddetti box mover) e poco altro, esistono altrettanti distributori che si muovono alla ricerca di un'offerta a valore. O che puntano su una rete di competenze tecniche per venire incontro alle esigenze dei propri clienti, investendo in strutture di help desk e servizi di pre e post vendita per nome e per conto dei vendor.

Oppure, che concentrano il proprio core nella ricerca di brand che ancora non sono presenti nel nostro Paese e per i quali si pongono come "apripista" sul mercato italiano. Questo e molto altro ancora costituisce il variegato universo della distribuzione Ict italiana.

Quello del quale vogliamo riportare su queste pagine è uno spaccato realizzato utilizzando un punto di vista non esaustivo, ma privilegiato, messo a nostra disposizione dall'Almanacco della distribuzione informatica che, dalla fine dello scorso anno al momento in cui scriviamo, ha fatto registrare una serie di nuovi iscritti. Ognuno con la sua peculiarità e con i suoi anni di esperienza sul mercato. Anni in cui chi ha cominciato in un modo ha finito per evolvere, trasformarsi, crescere, ma anche diventare altro.

Vi riportiamo qui di seguito alcuni esempi. A chi non si fosse ancora iscritto gratuitamente al nostro Almanacco della distribuzione, segnaliamo la possibilità di farlo in qualunque momento, avendo poi nella redazione di Computer Dealer&Var un appoggio e un'interfaccia sempre molto attenta alla storia di ogni protagonista di questo settore.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome