Amd taglia altri 2.000 posti di lavoro

In attesa della ripresa di mercato il vendor californiano annuncia la riduzione di un altro 15% della propria intera forza lavoro

18 novembre 2002 La spesa It non accenna a riprendersi. Ne sa qualcosa Advanced Micro Devices che, entro la metà del prossimo anno, lascerà a casa altri 2.000 dipendenti, il 15% della propria intera forza lavoro. Una scelta obbligata, se l'obiettivo da raggiungere è la già annunciata riduzione dei costi per 350 milioni di dollari entro il 2003. Intanto, nei prossimi sei mesi, Amd si dice pronta a rilasciare sul mercato un numero (non meglio precisato), ma definito 'considerevole' di nuovi prodotti e soluzioni. Il tutto in risposta a un terzo trimestre chiusosi con perdite superiori ai 254 milioni di dollari e vendite in calo del 34%. Per non parlare dei due stabilimenti per la produzione di chip resisi inutili e chiusi lo scorso ottobre in Austin, Texas, costati il posto a 2.300 dipendenti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here