Amd perde meno del previsto e recupera terreno

Nel giorno dell’ennesimo trionfo finanziario di Intel, anche il rivale Amd, seppur su altra scala, può vantare qualche piccola soddisfazione. In effetti, l’azienda ha comunque registrato una perdita di 12,33 milioni di dollari nel quarto trimest …

Nel giorno dell'ennesimo trionfo finanziario di Intel, anche il rivale
Amd, seppur su altra scala, può vantare qualche piccola soddisfazione. In
effetti, l'azienda ha comunque registrato una perdita di 12,33 milioni di
dollari nel quarto trimestre fiscale, ma ha migliorato le previsioni degli
analisti e, soprattutto, ha mostrato una forte tendenza al recupero sia
rispetto all'anno passato che sul trimestre precedente. Nel quarto
trimestre '96, infatti, vi furono perdite per 21,24 milioni di dollari. IL
recupero è ancor più evidente se si esamina il fatturato. In un anno la
crescita è stata di oltre il 23%, per una cifra complessiva di 613,17
milioni di dollari.
Dello stesso tenore sono i numeri di chiusura d'esercizio per Amd. Il
fatturato '97, infatti, è stato di 2,36 miliardi di dollari, in ascesa del
21% rispetto all'anno scorso, mentre le perdita sono ammontate a 21,1
milioni di dollari, mentre nel '96 erano state di 68,95 milioni.
Le notizie migliori per la società sono venute dai processori K6,
cresciuti del 26% in valore e del 50% in unità rispetto ai tre mesi
precedenti, anche se lo stesso presidente e Ceo W.J. Sanders III ha
espresso insoddisfazione per una capacità produttiva insufficiente rispett
o
alla domanda di pezzi. Si sono ripresi anche i comparti non legati ai
microprocessori, ovvero memorie, comunicazione e Plc, tornati a essere
complessivamente redditizi, anche se su un volume di vendite in calo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here