Amd non molla sul fronte dei processori low-cost

Proseguono molto vivacemente le discussioni in casa Amd circa le nomina del successore di Jerry Sanders. Nel corso dell’ultimo vertice societario di New York dei giorni scorsi, ha comunque tenuto banco anche la prossima offensiva del produttore nell’ar …

Proseguono molto vivacemente le discussioni in casa Amd circa le nomina del
successore di Jerry Sanders. Nel corso dell'ultimo vertice societario di
New York dei giorni scorsi, ha comunque tenuto banco anche la prossima
offensiva del produttore nell'area dei chip per pc economici. A suo tempo
battezzato K6-3D, l'ultimo nato fra i cloni dei processori Intel è stato
rinominato K6-2 e riconfermato (dopo le voci di possibili problemi
riscontrati in fase di test dalla nuova architettura) pronto per il
rilascio a fine maggio nella configurazione a 300 MHz con bus da 100 MHz.
In attesa delle verifiche oggettive del mercato, la società ha confermato
per la seconda metà dell'anno la produzione in volumi del K6-2 e la
prossima introduzione della tecnologia proprietaria Slot A che utilizza un
veloce bus Alpha, a suo tempo acquisito in licenza da Digital.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here