Amazon e il guanto di sfida a Google

La società si prepara ad aprire un suo store per le applicazioni, focalizzandosi sul mondo Android.

Secondo quanto riporta la stampa statunitense, Amazon starebbe per lanciare una sfida diretta al mondo delle Apps e a Google in particolare, preparandosi a lanciare un proprio store di applicazioni per la piattaforma Android.

Pochissime le informazioni fino a questo momento trapelate: non si sa quando l’iniziativa partirà né come verrà denominata.
Gli sviluppatori già contattati da Amazon parlano però di un modello di revenue share non diverso da quelli già adottati sia da Apple sia da Google: 70% al distributore, 30% al gestore dello store. Con una clausola in più: le apps non possono essere commercializzate a un prezzo inferiore su nessun altro sito.

Amazon, dunque, starebbe perseguendo nei confronti di Google la stessa strategia già giocata con Apple, con la vendita di Dvd e musica.
Nel caso delle Apps, dalla sua Amazon avrebbe un sicuro vantaggio in più: una base di utenti registrati, già abituati a effettuare acquisti sui suoi siti.
E se è vero che Amazon non dovrebbe effettuare alcuno screening preventivo sulle applicazioni, è altrettanto vero che alla società gli analisti riconoscono un ulteriore importante atout derivante da anni di vendita di libri: la capacità di riconoscere, misurare e categorizzare i gusti dei suoi clienti, e di indicizzare e categorizzare i prodotti in vendita. Capacità che si potrebbero tradurre in una maggiore organizzazione dello store, soprattutto rispetto alla situazione di anarchia che sembra in questo momento regnare sul fronte Android Market, indirizzando anche i gusti dei clienti, con proposte di acquisto mirate.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here