Amazon acquista nel touch

Fonti americane danno per certa l’acquisizione di Toucho, start up newyorkese specializzata nelle tecnologie per gli schermi touch.

La notizia, riportata da fonti statunitensi, lascia poco spazio all'immaginazione.
Amazon ha acquisito Toucho, una start up con sede a New York, specializzata nella tecnologia per gli schermi touch.

Dell'intesa null'altro si sa, soprattutto per quanto riguarda i termini economici.
L'intenzione di Amazon sarebbe quella di integrare tecnologie e staff di Toucho nella sua divisione Kindle, Lab 126, con sede a Cupertino.

Ed è chiara, a questo punto, l'equazione.
La tecnologia sviluppata da Toucho dovrebbe consentire lo sviluppo di schermi touch, con un costo orientativo vicino ai 10 dollari per piede quadrato (929 centimetri quadrati).
Diversamente dalla tecnologia capacitiva utilizzata ad esempoio negli iPhone, la tecnologia di Toucho si basa su resistori sensibili a diversi livelli di pressione, in grado dunque di distinguere tra la pressione di un dito e quella di uno stilo.

La mossa, non ancora confermata ufficialmente dalle due società coinvolte, anticiperebbe le prossime strategie di Amazon per Kindle.
Schermo touch e colore potrebbero prendere il posto dell'inchiostro elettronico, con l'obiettivo di fare concorrenza diretta all'iPad di Apple.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here