Allineamento con il business: il mantra dei CIO

Il nostro allineamento con l'azienda c'è: è una delle frasi preferite dai CIO che a volte sono portati a raccontarsi delle piccole bugie per sentirsi più sicuri. Allineare l'It con il business suona come una grande cosa tanto che sono stati elaborati processi di governance per assicurarsi che ciò accada.

L'allineamento con l'azienda di solito si riduce nel rassicurare il vertice o stabilire una collaborazione per cui loro danno ciò che chiede il cio a patto che lui segua i progetti stabiliti.

In questo modo però non è detto che l'IT sia in allineamento con il business, ma è sicuramente allineata con il budget aziendale.

Se questo è in allineamento con il business, tutto bene, e se non lo fa è un problema di qualcun altro.

Se il CIO evita gli aggiornamenti

L'unico motivo per aggiornare il software è quando una nuova versione fornisce valore per il business.
Un CIO che ragiona così è chiaramente focalizzato sul business e non può essere accusato di buttare i soldi in tecnologia inutile.

Ancora meglio, il budget IT può ridursi perché non deve coprire i costi per mantenere le soluzioni aggiornate. Soltanto che gli aggiornamenti software sono manutenzione preventiva.

Tempi del progetto mission-critical sono fonte di un classico auto inganno dei CIO. In pratica si rivedono le ipotesi e ci si convince che, se non del tutto ragionevoli, queste sono almeno fattibili. La stima della fase di valutazione dei requisiti e delle specifiche è spesso quella più pericolosa. Più grande è il progetto, più le incognite si celano; ognuna di loro complica ulteriormente le cose.

Quando un progetto è in ritardo alcuni project manager comprimono i test. Il test di primo livello consiste nel ridefinire lo stato. E con norme lassiste e con sufficiente influenza politica, anche il codice peggiore può entrare in produzione. Nel test di secondo livello si prova sempre e accuratamente. L'unica domanda è se prima o dopo la produzione del software siano stati effettuati test approfonditi.

La lista di controllo. Troppo spesso, quando c' è una lista di controllo, spuntare le caselle diventa l’obiettivo invece di utilizzarla come un modo per tenere traccia dei vari passaggi. La sicurezza delle informazioni è soggetta alla stessa sfida, specialmente quando è allegata una certificazione di conformità.

In base a concetto di allineamento aziendale, quindi, la governance informatica dovrebbe garantire che vengano finanziati solo i progetti di maggior valore.

Ma i progetti il cui vantaggio è la riduzione dei costi avranno la precedenza rispetto ai progetti il cui vantaggio è l'aumento delle entrate. Perché la riduzione dei costi rientra nel controllo dell'azienda. E se tutto va secondo i piani, i costi diminuiranno, mentre l'aumento delle entrate richiede che i clienti facciano quello che vogliamo noi, e spesso non lo fanno.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here