Algol diminuisce il fatturato e la perdita

Un giro d’affari in calo del 13,1% al netto delle cessioni e una perdita prima delle imposte che da 2,6 passa a 1,7 milioni di euro

29 marzo 2004 La Borsa saluta con una crescita del 3% l'approvazione del Progetto di Bilancio di Algol che registra un fatturato consolidato di 186,1 milioni di euro rispetto ai 222,4 registrati a fine dicembre 2002. Il calo del fatturato è del 16,3% che diventa del 13,1% al netto della cessione delle società Epsilan srl e Telcom srl, avvenute rispettivamente nell'ottobre 2002 e nell'aprile 2003.
L'Ebitda a fine anno è di 2,1 milioni di euro in calo rispetto ai 3,7 milioni di euro del 31 dicembre 2002 a seguito del calo del fatturato, mentre il gross margin si mantiene positivamente in linea con quello dell'anno precedente attestandosi all'8,9%. L'Ebit dell'anno passa da un risultato positivo di 312 mila euro ad un risultato negativo per 608 mila euro.

“Il buon andamento della gestione finanziaria - spiega una nota della società - si riflette nella riduzione della spesa per oneri finanziari, che passa da 2,6 milioni di euro a 1,2 milioni di euro, e che conseguentemente determina una contrazione della perdita prima delle imposte che passa dai 2,6 milioni di euro del 31 dicembre 2002 a 1,7 milioni di euro a fine 2003”.
L'indebitamento netto si è attestato a 34,6 milioni rispetto ai 39.4 milioni della fine 2002; l'andamento positivo della posizione finanziaria netta deriva dal buon andamento del cash flow generato dalla gestione corrente che si attesta a 5,8 milioni mentre nel 2002 era negativo per 700 mila euro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here