Alcatel e Pirelli, corsa a due per la divisione ottica di Lucent

Due dei maggiori sviluppatori di sistemi per reti ottiche del mondo hanno offerto 4 miliardi di dollari ciascuno per l’acquisizione della divisione cavi e fibre ottiche di Lucent Technologies.

Pirelli e Alcatel, due dei maggiori sviluppatori di sistemi per reti ottiche del mondo hanno avanzato l'offerta di 4 miliardi di dollari ciascuno per l'acquisizione della divisione cavi e fibre ottiche di Lucent Technologies. Lucent ha messo in vendita la sua business unit più di due mesi fa, nella speranza di coprire almeno parzialmente il debito. Con i bilanci in rosso, Lucent ha bisogno di almeno 2 miliardi di dollari entro ottobre per onorare i termini di una linea di credito bancario da 6 miliardi e mezzo e completare lo spinoff di Agere Systems, la divisione che si occupava di produzione di componenti. A questo punto, con la domanda da parte dei gestori di telecomunicazioni sempre più scarsa, Lucent potrebbe incassare solo il 50% degli 8 miliardi di dollari del valore stimato da alcuni analisti per la divisione fibre ottiche. Una cessione che senza la pressione dei debiti forse Lucent non vorrebbe concludere in questi termini.
Acquisendo il business della fibra di Lucent, l'azienda che tra Alcatel e Pirelli riuscirà a concludere l'affare diventerà il secondo produttore mondiale dei cavi ottici utilizzati per la trasmissione a larga banda. Pirelli è il maggior fornitore europeo di questi supporti e dispone di una riserva monetaria accumulata lo scorso anno con la cessione a Corning, per 3,6 mliardi di dollari, della divisione componenti ottici. Alcatel è al quarto posto in Europa per gli apparati di telefonia in generale. Le trattative che secondo le voci diffuse la scorsa settimana avrebbero dovuto portare al merger di Alcatel con Lucent si sono arenate nei giorni scorsi, per divergenze sulla conduzione manageriale della società risultante. Il titolo Lucent, che negli ultimi mesi è precipitato dell'86% ha perso un ulteriore 3,2% nella giornata di giovedì. Ora però il destino della divisione fibre ottiche di Lucent potrebbe dipendere anche dalle decisioni di Corning, i cui accordi di licenza con Lucent potrebbero rallentare le procedure di cessione. Lucent e Corning, numero uno mondiale della fibra ottica, hanno sottoscritto accordi per lo scambio incrociato di tecnologie e proprietà intellettuale. Corning sostiene di godere di diritto di veto in relazione al trasferimento di tali tecnologie verso aziende concorrenti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here