Al via il concorso “Il valore delle idee”

Il bando intende favorire l’inserimento all’interno di imprese di giovani talenti e aspiranti imprenditori residenti in Toscana (o disponibili a trasferirvisi) e, contemporaneamente, sviluppare processi di spin-off aziendale.

Ha lo scopo di favorire l'inserimento nel mondo del lavoro di giovani
talenti e aspiranti imprenditori
con nuove idee propositive, capaci di
presentare progetti con forte componente innovativa e contemporaneamente sviluppare
processi di spin-off aziendale
. Parliamo del bando di concorso “Il valore delle idee" promosso e curato dal Club degli Innovatori della Toscana del Sud in collaborazione con Confindustria Arezzo.

Potranno partecipare al concorso giovani residenti in Toscana (o disponibili
a trasferirsi) di età compresa tra i 18 e i 35 anni, che non abbiano rapporti
di lavoro subordinato con altre aziende operanti nel settore interessato al
progetto proposto. I settori coinvolti saranno l'alimentare, la meccatronica,
l'oreficeria, la moda, il design industriale, l'informatica, la chimica, la
farmaceutica, l'engineering, la logistica ed i servizi alle imprese
, ma
verranno comunque valutati anche progetti ricadenti in altri comparti, previa
individuazione di aziende disponibili ad ospitare spin-off nel settore di
riferimento.

La selezione dei progetti sarà effettuata dal “Club degli Innovatori”, che
valuterà le proposte presentate secondo le caratteristiche del proponente, i
criteri di innovazione ed originalità dell'idea e la fattibilità in termini
operativi ed economic
i.

I progetti selezionati verranno supportati ed implementati dalle aziende
tuto
r (una quindicina di aziende della Toscana Sud) attraverso la
sottoscrizione di un contratto di lavoro a progetto semestrale rinnovabile e la
concessione di spazi lavorativi, risorse economiche, servizi, strumentazione
per la realizzazione del progetto. Le aziende metteranno inoltre a disposizione
dei “giovani inventori” il proprio know-how e la possibilità di un confronto in
chiave multidisciplinare con i propri dipendenti e consulenti.

Al termine del contratto a progetto, il giovane potrà proseguire la sua
attività come imprenditore (o come manager), all'interno di una nuova azienda
creata con l'azienda tutor (Spin-Off) oppure proseguire l'attività
imprenditoriale autonomamente.

Il bando si chiuderà il 21 settembre prossimo. Per ulteriori informazioni
cliccate qui

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here