Al testing delle applicazioni ci pensa Silk Mobile

Il software messo a punto da Borland promette di supportare i team di sviluppatori a tenere il passo con la crescita esplosiva del mercato delle applicazioni mobile semplificandone i cicli di collaudo su qualsiasi piattaforma.

Si chiama Silk Mobile la nuova soluzione di testing presentata da Micro Focus per consentire alle aziende di sviluppare applicazioni mobile.
Parte del portfolio di soluzioni Borland, l'ultima nata permette, infatti, di lavorare con le applicazioni simulando l'interazione dell'utente con qualsiasi dispositivo, sia esso Android, iOs, Blackberry, Windows Mobile, Symbian e Html5, anche grazie al supporto gestuale dello strumento, comprensivo di multi-touch, swipe, drag and drop, zoom e scorrimento.

La versatilità dello strumento messo a punto dal fornitore di soluzioni di enterprise application modernization, testing e management consente, inoltre, di catturare tutte le informazioni pertinenti e i dati dell'interazione degli utenti finali con i diversi dispositivi esportando gli script dei test nei più importanti linguaggi di programmazione, quali Java, C#, Python e Perl.

La promessa di Silk Mobile è, dunque, di facilitare e migliorare lo sviluppo delle applicazioni mobile, così da consentire alle aziende di fidelizzare i propri clienti assecondando, al contempo, sia i tempi sia i costi di sviluppo.

Specie in previsione della crescente diffusione di dispositivi smartphone tra utenti business che, a detta di numerosi analisti di mercato, porterà le aziende a confrontarsi con un numero sempre maggiore di dipendenti che hanno la necessità di accedere tramite il proprio device mobile ai dati e alle applicazioni aziendali che, oltre a essere sicure, devono anche funzionare come quelle sviluppate per desktop.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here