Al Bambin Gesù in corsia si lavora con i tablet

Accordo fra l’ospedale di proprietà del Vaticano e Intel per l’utilizzo dei pc portatili

L'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, di proprietà della Santa Sede, ha
siglato con Intel un'intesa che prevede l'utilizzo da parte di medici e
infermieri di dispositivi mobili - tablet pc - per la consultazione delle
informazioni cliniche dei pazienti e per la prescrizione dei medicinali.



Il progetto prevede l'utilizzo
della rete wireless allestita nella nuova struttura del padiglione di Medicina
Pediatrica inaugurato lo scorso mese di luglio, per consentire ai medici di
accedere alle informazioni cliniche dei pazienti e prescrivere i farmaci
necessari grazie ai tablet pc che utilizzano l'architettura Intel Core2 Duo su
piattaforma Centrino Duo. In questo modo il personale medico potrà reperire in
qualunque momento i dati dei pazienti in modo rapido e sicuro, velocizzando le
procedure finora utilizzate dall'Ospedale.




“L'avvio della
collaborazione siglata con Intel
- sottolinea il presidente dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Francesco Silvano - si inscrive nel percorso di sperimentazione innovativa che il Bambino Gesù ha adottato come metodologia operativa a vantaggio del miglioramento progressivo degli standard di accoglienza ai piccoli pazienti e alle loro famiglie. L'utilizzo delle nuove tecnologie telematiche al servizio della salute di chi soffre rappresenta un processo virtuoso nel quale siamo da tempo impegnati e con questo accordo puntiamo ad accelerare l'innalzamento del livello già raggiunto per la riduzione dei tempi attualmente utilizzati dai professionisti sanitari e dai medici, liberando così nuove energie da dedicare all'assistenza”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here