Aggiornamento manuale e automatico: come eseguirlo ed impostarlo

Un antivirus installato risulta del tutto inutile se non si provvede a mantenerne aggiornato l’archivio delle definizioni dei virus. Quotidianamente vengono scoperti e catalogati nuovi virus: il produttore del software antivirus, dopo aver analizzato l …

Un antivirus installato risulta
del tutto inutile se non si provvede
a mantenerne aggiornato
l'archivio delle definizioni dei virus.
Quotidianamente vengono
scoperti e catalogati nuovi virus:
il produttore del software
antivirus, dopo aver analizzato
la nuova minaccia, provvede a
rilasciare - direttamente sul sito
web ufficiale - un aggiornamento
per l'archivio delle firme virali
del proprio prodotto.
Ciascun utente dovrà provvedere,
con regolarità, ad adeguare
l'antivirus servendosi delle
apposite funzionalità integrate
nel software.
Panda Platinum si propone
come un prodotto install and
forget (installa e dimentica) nel
senso che il programma si fa carico,
in perfetta autonomia, delle
operazioni di verifica della disponibilità
di aggiornamenti sul
sito web del produttore e dell'eventuale
successiva applicazione.
Oltre agli aggiornamenti relativi
al database delle firme virali,
Panda Platinum provvede a
scaricare dal sito web ufficiale
anche quelli che aggiungono
nuove funzionalità alla suite o
che correggono alcuni aspetti
del programma.
Nel caso di Panda, la funzione
di aggiornamento automatico
viene attivata immediatamente
ad installazione conclusa:
per verificarlo è sufficiente
aprire il pannello Aggiornamenti
e sottoscrizione quindi fare
clic sul link Impostazioni.
Si noterà come la casella Attiva
aggiornamenti automatici risulti
già spuntata in modo predefinito.
Suggeriamo, non appena possibile,
di provvedere alla registrazione
del prodotto: in questo
modo si avrà accesso a tutta
una serie di servizi riservati
agli acquirenti registrati di Panda.
Per procedere sono sufficienti
pochi istanti: basta collegarsi
con la pagina http://
www.pandasoftware.com/support/
register/, rispondere alle
varie domande che vengono poste,
inserire i propri dati anagrafici
e digitare, nell'apposito
campo, il codice di attivazione
stampato sulla Scheda di attivazione
servizi, fornita unitamente
con il software.
Nel giro di pochi minuti si riceveranno,
all'indirizzo e-mail
specificato in fase di registrazione,
username e password
personali. Tali dati dovranno essere
inseriti nella sezione Identificazione
utente della finestra
Configura aggiornamenti. Tenete
presente comunque che l'attivazione
vera e propria dell'account
da parte di Panda potrebbe
richiedere qualche ora
di tempo. Nel frattempo, cliccando
sul pulsante Verifica dati,
potreste quindi ricevere un
messaggio che informa sulla
scorrettezza delle credenziali
introdotte. In questo caso ignorate
il messaggio e riprovate in
un secondo tempo.
Gli aggiornamenti vengono
prelevati via Internet (a condizione
che venga rilevata una
connessione attiva). In alternativa,
Panda contempla anche la
possibilità di applicare gli aggiornamenti
utilizzando come
sorgente la rete locale, un CD
ROM o un disco floppy.
Le definizioni antivirus di
Panda Platinum possono anche
essere adeguate ricorrendo alla
funzione di aggiornamento manuale:
basta cliccare sul link Aggiorna
proposto nella finestra di
stato del programma. Panda
proporrà una procedura passopasso
che guiderà l'utente nello
svolgimento dell'operazione.
Prima di procedere è bene verificare
di aver correttamente inserito
username e password
personali (link Imposta aggiornamenti)
e che la connessione
Internet sia attiva e funzionante.
Come accertarsi che l'antivirus
funzioni sempre al massimo
dell'efficienza. I moderni
software antivirus hanno ulteriormente
affilato le armi per difendere
il sistema operativo e se
stessi dalle sempre più agguerrite
minacce, la maggior parte
delle quali provenienti dalla Rete.
Sebbene la miglior difesa dai
virus e da tutti gli altri contenuti
ostili veicolati via Internet sia
proprio chi sta seduto di fronte
al personal computer (evitando
di aprire allegati sospetti, di collegarsi
a siti web notoriamente
veicolo d'infezione, installando
patch di sicurezza per sistema
operativo e client di posta…),
l'adozione di un antivirus è un
passaggio ancor più necessario
rispetto al passato.
È sempre bene tenere d'occhio
la funzionalità di aggiornamento
automatico dell'antivirus.
Nel caso di Panda Platinum,
è consigliabile utilizzare
periodicamente la funzione di
aggiornamento manuale: l'ultima
finestra indica se vi sono aggiornamenti
disponibili, la data
dell'ultimo update ed il numero
di minacce riconosciute.
Sin dal momento dell'installazione,
Panda provvede ad attivare
la sua funzione di autodiagnosi.
Per verificare che sia
regolarmente abilitata, è sufficiente
cliccare sul link Preferenze
(finestra Stato) e controllare
che la casella Abilita autodignosi
sia spuntata. Panda effettua
un controllo costante sullo stato
della sua configurazione visualizzando
un avviso nel caso
in cui le impostazioni del
software non garantiscano un
adeguato livello di sicurezza generale.
Ad esempio, se alcune
funzionalità per la rilevazione
dei virus sono disattivate oppure
se l'antivirus non dovesse risultare
aggiornato, la funzione
di autodiagnosi metterà immediatamente
in allerta l'utente
consigliando le operazioni da
compiere. Anche la funzione di
autodiagnosi è comunque liberamente
personalizzabile cliccando
sul pulsante Imposta.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here