Advertising e blockchain, un patto per la trasparenza

Dalla protezione dei dati al monitoraggio delle risorse, blockchain sta rivoluzionando molti settori, advertising compreso.

Per l'industria dell' advertising digitale, infatti, la nuova tecnologia è sempre più riconosciuta per la sua capacità di contribuire a risolvere due delle sfide più diffuse e di lunga data del settore: la frode pubblicitaria e la mancanza di trasparenza.

Blockchain rimane un concetto relativamente nuovo nella pubblicità e si sta ancora affermando in tutto il settore. Tuttavia, può offrire sia agli inserzionisti che agli editori una soluzione senza precedenti per affrontare i problemi inerenti alla pubblicità digitale.

Nell'attuale mercato automatizzato degli annunci, gli inserzionisti si trovano ad affrontare un numero crescente di fornitori e intermediari in tutte le fasi.

Ciò rende più difficile operare in modo efficiente quando si completano le transazioni, causando una mancanza di chiarezza sul luogo di spesa del bilancio. Tuttavia, l'integrazione di blockchain può ridurre questi rischi, in particolare quando si tratta di commercio all'interno del programmatic (software specializzati nell’acquisto di banner e altre forme pubblicitarie digital che acquistano lo spazio online).

Blockchain è stata riconosciuta per la sua capacità di raccogliere e memorizzare una traccia di audit completa di ogni transazione effettuata. Fornendo agli inserzionisti una ricevuta permanente degli eventi, essi possono garantire che stanno sostenendo solo tariffe eque e precise, riducendo il rischio di costi nascosti e consentendo l'accuratezza a prova di manomissione dei prodotti che si muovono attraverso la catena di fornitura.

Con blockchain la rete è più sicura

Utilizzando la base di blockchain, gli inserzionisti possono creare una rete più sicura che permette loro di effettuare transazioni con maggiore trasparenza e fiducia su dove viene investito il budget e dove vengono consegnate le loro campagne.

Questo funziona anche a vantaggio del venditore, dato che sarà in grado di vedere l'intero processo di transazione dell'acquirente e sapere esattamente con quali inserzionisti si sta negoziando.

Oltre a migliorare la trasparenza, la catena ha anche lo scopo di verificare la validità delle transazioni e di fornire una registrazione incorruttibile, una caratteristica che si presta molto bene alla lotta contro la frode pubblicitaria. Grazie alla sua rete decentralizzata, blockchain è in grado di fornire agli inserzionisti e agli editori una ricezione permanente e irreversibile di tutte le transazioni, senza lasciare spazio a frodi, soprattutto per quanto riguarda lo spoofing dei domini, che rimane una delle forme più diffuse di frode pubblicitaria.

Sebbene ciò comporti enormi vantaggi finanziari, la tecnologia può anche essere programmata per registrare quasi tutti i tipi di dati, il che la rende un'alternativa estremamente efficace ai metodi di memorizzazione tradizionali. Creando calendari immutabili per ogni transazione, la catena dei blocchi proteggerà quindi i dati personali dei consumatori quando li condividono o li memorizzano all'interno o all'esterno, riducendo così le attività fraudolente.

Integrare blockchain con piattaforme advertising digitali può quindi ridurre o addirittura eliminare il rischio di frode da tutti i settori del processo di trading dei media e potrebbe essere la chiave per ripristinare la sicurezza marketer bisogno di aumentare l'efficienza e ottimizzare le loro spese di bilancio.

Maggiore sicurezza del marchio

Oltre a combattere questi problemi a livello di settore, la tecnologia può anche lavorare per salvaguardare da una cattiva qualità degli annunci. Oggi, gli annunci di programmatic advertising sono sia mirati sia collocati in base ai criteri della demografia target più appropriata. Ciò offre una maggiore efficienza lungo tutta la catena di approvvigionamento, ma significa anche che in ultima analisi i marketer hanno meno controllo sul luogo in cui gli annunci vengono consegnati, il che porta a collocamenti di scarsa qualità.

Mantenendo tutti i dati e le intuizioni all'interno di una rete pubblica e ininterrotta, blockchain può offrire agli inserzionisti l'intelligenza necessaria per monitorare con successo esattamente dove i loro annunci stanno guadagnando impression e attraverso quali canali.

Questo non solo permette loro di comprendere meglio le loro campagne pubblicitarie e dove vengono consegnate, ma può anche fornire loro le informazioni necessarie per un approccio più selettivo alla loro strategia di trading e garantire che solo gli annunci di alta qualità raggiungano il loro pubblico.

Con l'efficienza centrale per il successo delle campagne advertising, gli operatori di mercato dovrebbero riconoscere la capacità della catena di automatizzare molti processi manuali. Attraverso il funzionamento di un ecosistema centralizzato più tradizionale, gli inserzionisti sono tenuti ad aggiornare costantemente le loro whitelist al fine di acquistare traffico da fornitori di qualità. Non solo questo richiede molto tempo, ma il margine di errore è inevitabilmente più elevato. Tuttavia, i contratti intelligenti con hosting a catena possono consentire agli inserzionisti di acquisire automaticamente traffico e impressioni di qualità, riducendo la probabilità di errori e migliorando la consegna delle campagne.

In questo modo, la sicurezza e l'efficienza della catena logistica possono anche contribuire a garantire la personalizzazione, lasciando più tempo agli inserzionisti per pensare in modo più efficace a come adattare le loro campagne e a nuovi modi di servirle.

Garantire la sicurezza con GDPR

Con il progredire della programmazione, la tecnologia deve disporre delle misure adeguate per rimanere conforme alle norme più ampie che le sono state imposte. Uno dei cambiamenti più significativi nella legislazione sarà l'introduzione a maggio del GDPR, il regolamento generale sulla protezione dei dati, che modificherà i processi di trattamento dei dati per gli inserzionisti. Una volta applicato, il regolamento imporrà alle imprese di ottenere il consenso attivo dei clienti per l'utilizzo delle loro informazioni personali, consentendo nel contempo ai consumatori di rimuovere i dati da qualsiasi banca dati.

Integrando la tecnologia, gli inserzionisti saranno in grado di rintracciare la fonte dei dati personali e transazionali dei clienti che altrimenti potrebbero essere persi o suscettibili di violazioni della sicurezza informatica.

Migliorare la visibilità e la sicurezza dei dati in questo modo può ridurre le preoccupazioni sulla trasparenza e consentire agli inserzionisti di assicurarsi che siano pienamente conformi alla Gdpr. In un'industria sempre più competitiva come quella attuale, la necessità di campagne pubblicitarie efficienti ed efficaci è fondamentale e le imprese devono considerare i vantaggi che le nuove tecnologie, come blockchain possono offrire.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome