È disponibile per il download la prima release beta di Project Felix, la nuova applicazione Adobe che era stata presentata in anteprima, insieme a tante altre novità, all’Adobe MAX 2016. Project Felix è un’app progettata per i graphic designer che consente di combinare in una composizione grafica immagini 2D e asset 3D. L’app permette non solo di integrare oggetti 3D in una normale grafica 2D ma consente anche di creare immagini fotorealistiche amalgamando al meglio, e in maniera in gran parte automatica, gli asset tridimensionali, i materiali e le luci.

Felix non richiede specifiche conoscenze nella progettazione 3D e rispecchia il tradizionale flusso di lavoro di un graphic designer; fornisce anche un’anteprima in tempo reale dell’immagine che stiamo componendo. La nuova app arriva con una libreria di modelli 3D, materiali e luci, per iniziare; inoltre è ora possibile ricercare e acquisire licenze anche di asset 3D in Adobe Stock, e salvarli nelle librerie Creative Cloud.

Adobe Project Felix

Quella disponibile ora è la prima release beta di Project Felix ed è stata rilasciata sia in versione per Mac OS X che per Windows 10, solo in inglese. Naturalmente, in genere una release beta, benché pubblica, non è pensata per postazioni o progetti di produzione, tanto più al suo primo rilascio: viene rilasciata proprio allo scopo di raccogliere il feedback degli utenti che vogliano provarla e condividere le loro impressioni, allo scopo di migliorare il workflow dell’app e risolvere eventuali problemi prima del rilascio definitivo.

Il download della beta di Project Felix è consentito solo agli utenti paganti della Adobe Creative Cloud. È inoltre consigliabile verificare i requisiti di sistema, poiché la tipologia di app, che gestisce materiale 3D, richiede un bel po’ di muscoli: ad esempio la configurazione consigliata da Adobe prevede almeno un processore Intel i7, 16 GB o più di RAM e una scheda grafica discreta (sono indicati anche i modelli) con 1 GB di VRAM dedicata. Maggiori informazioni sulla pagina dedicata.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome